Domenica 18 febbraio 1912 - Roma, Parco dei Daini - Lazio-Fortitudo 6-0: differenze tra le versioni


Riga 4: Riga 4:
  
 
{{datalink|18|febbraio|1912}} - '''[[1912|11.]]''' Campionato romano di III categoria 1912 - '''I giornata'''
 
{{datalink|18|febbraio|1912}} - '''[[1912|11.]]''' Campionato romano di III categoria 1912 - '''I giornata'''
 
'''FORTITUDO:''' n.d.
 
  
 
'''LAZIO:''' n.d.
 
'''LAZIO:''' n.d.
  
'''Arbitro:''' n.d.
+
'''FORTITUDO:''' n.d.
 +
 
 +
'''Arbitro:''' Rossi dell'Alba
  
 
'''Marcatori:''' n.d.
 
'''Marcatori:''' n.d.
Riga 16: Riga 16:
  
 
'''Spettatori:''' n.d.
 
'''Spettatori:''' n.d.
 +
 +
 +
Il risultato di quest'incontro è stato regolare. La Lazio infatti, com'era facilmente prevedibile, ha battuto la Fortitudo. I biancocelesti sono stati padroni del campo fin dall'inizio nonstante l'accanita difesa avversaria che, pure soccombente, ha dimostrato di essere d'indiscusso valore. Mancava alla Fortitudo, nel modo più assoluto, la linea di attacco. I goals furono segnati, nell'ordine, da Saraceni, Fioranti e Gaia IV nel primo tempo e Saraceni, Consiglio e Fioranti nel secondo tempo, dopo un breve attacco della Fortitudo subito respinto. La Lazio ha dimostrato di possedere una fortissima linea di avanti, ben affiatata e veloce e una difesa sicura. Arbitrò bene Rossi dell'Alba.

Versione delle 19:56, 14 lug 2008

Stagione

Turno successivo

18 febbraio 1912 - 11. Campionato romano di III categoria 1912 - I giornata

LAZIO: n.d.

FORTITUDO: n.d.

Arbitro: Rossi dell'Alba

Marcatori: n.d.

Note:

Spettatori: n.d.


Il risultato di quest'incontro è stato regolare. La Lazio infatti, com'era facilmente prevedibile, ha battuto la Fortitudo. I biancocelesti sono stati padroni del campo fin dall'inizio nonstante l'accanita difesa avversaria che, pure soccombente, ha dimostrato di essere d'indiscusso valore. Mancava alla Fortitudo, nel modo più assoluto, la linea di attacco. I goals furono segnati, nell'ordine, da Saraceni, Fioranti e Gaia IV nel primo tempo e Saraceni, Consiglio e Fioranti nel secondo tempo, dopo un breve attacco della Fortitudo subito respinto. La Lazio ha dimostrato di possedere una fortissima linea di avanti, ben affiatata e veloce e una difesa sicura. Arbitrò bene Rossi dell'Alba.