Domenica 6 febbraio 2000 - Torino, stadio Delle Alpi - Torino-Lazio 2-4: differenze tra le versioni


Riga 21: Riga 21:
  
 
I biancazzurri scendono in campo già conoscendo il risultato della [[Juventus FC|Juventus]], che il giorno prima non era andata oltre il pareggio con l' [[Udinese|Udinese]].
 
I biancazzurri scendono in campo già conoscendo il risultato della [[Juventus FC|Juventus]], che il giorno prima non era andata oltre il pareggio con l' [[Udinese|Udinese]].
I laziali partono subito all'attacco e già al 9° passano in vantaggio con un colpo di testa di [èSensini Nesto|Nestor Sensini]] abile a sfruttare un cross di [[Mihailovic Sinisa|Mihailovic]].
+
I laziali partono subito all'attacco e già al 9° passano in vantaggio con un colpo di testa di [[Sensini Nesto|Nestor Sensini]] abile a sfruttare un cross di [[Mihailovic Sinisa|Mihailovic]].
 
La lazio prova subito a raddoppiare, ma le azioni non sono lineari, e il primo tempo si chiude fra gli sbadigli.
 
La lazio prova subito a raddoppiare, ma le azioni non sono lineari, e il primo tempo si chiude fra gli sbadigli.
 
La ripresa, invece ha un avvio subito scintillante.
 
La ripresa, invece ha un avvio subito scintillante.

Versione delle 19:52, 12 apr 2008

Stagione

Turno precedente - Turno successivo

Campionato di Serie A 1999/00- 20^ giornata - 3^ di ritorno - calcio d'inizio ore 15.00

TORINO: Pastine, Bonomi, Grandoni, Galante, Jurcic, Brambilla, Pecchia (72' Maltagliati), Lentini, Sommese, Ferrante, Scarlato (46' Ivic). A disposizione: Nista, Minotti, Ficcadenti, Coco, Tricarico. All. Mondonico.

LAZIO: Marchegiani, Negro, Nesta, Mihajlovic, Pancaro, Stankovic, Sensini (77' Almeyda), Simeone, Nedved (73' Mancini), Inzaghi (58' Ravanelli), Salas. A disposizione: Ballotta, Gottardi, Couto, Lombardo. All. Eriksson.

Arbitro: Sig. Pellegrino di Barcellona Pozzo di Gotto.(Guardalinee: Mazzei e Farneti Quarto uomo: Tagliafico)


Marcatori: 8' Sensini, 53' Mihajlovic, 65' Ravanelli, 81' Ferrante, 89' Galante, 91' Salas

Note: Giornata plumbea con leggera nebbia, terreno in buone condizioni. Ammoniti Bonomi, Ferrante, Nedved e Marchegiani. Espulso Mihajlovic all'80' per aver tirato una gomitata in faccia a Ferrante. Recupero 1' pt, 4' st, angoli 3-2 per il Torino.

Spettatori: 19.016 di cui 13.233 abbonati e 5.783 paganti. incasso £. 542.803.200

06feb00a.jpg
06feb00b.jpg

I biancazzurri scendono in campo già conoscendo il risultato della Juventus, che il giorno prima non era andata oltre il pareggio con l' Udinese. I laziali partono subito all'attacco e già al 9° passano in vantaggio con un colpo di testa di Nestor Sensini abile a sfruttare un cross di Mihailovic. La lazio prova subito a raddoppiare, ma le azioni non sono lineari, e il primo tempo si chiude fra gli sbadigli. La ripresa, invece ha un avvio subito scintillante. Al 55° è Mihailovic a trovare la via del raddoppio, realizzando un rigore concesso per fallo di Pastine su Inzaghi. Un quarto d'ora dopo è Ravanelli a siglare la terza rete con uno spettacolare colpo di testa. La gara sembra chiusa, ma all'81°, i biancazzurri rimangono in 10 per l'espulsione di Mihailovic per una gomitata in area su cardone. Il conseguente penalty è realizzato con freddezza da Ferrante.I granata attaccano e mettono alle corde la Lazio, che capitola una seconda volta all' 89°, quando Galante, raccoglie un pallone in area ed insacca. Fortunatamente due minuti dopo ci pensa Salas su assist di Ravanelli, a siglare la rete della sicurezza. una vittoria, nel finale, sofferta, ma che consente alla Lazio di riportarsi in testa alla classifica con 42 punti, seguita ad un punto dalla Juventus, mentre Milan e Roma seguono a 38.