Domenica 7 settembre 1947 - Sora, Stadio Comunale - Sora-Lazio 0-6: differenze tra le versioni


Riga 10: Riga 10:
  
 
Una Lazio priva di molti titolari si è imposta agevolmente ad un Sora che ha schierato molti giocatori in predicato di vestire la casacca bianconera. Per i padroni di casa è stata la prima uscita stagionale e ciò si è visto a livello di amalgama e di resistenza allo sforzo. La Lazio non ha schiacciato gli avversari, ma ha messo in mostra un gioco produttivo e razionale che ha trovato nei due vertici dell'attacco, Penzo (I) e Fantoni (IV), due finalizzatori efficacissimi.
 
Una Lazio priva di molti titolari si è imposta agevolmente ad un Sora che ha schierato molti giocatori in predicato di vestire la casacca bianconera. Per i padroni di casa è stata la prima uscita stagionale e ciò si è visto a livello di amalgama e di resistenza allo sforzo. La Lazio non ha schiacciato gli avversari, ma ha messo in mostra un gioco produttivo e razionale che ha trovato nei due vertici dell'attacco, Penzo (I) e Fantoni (IV), due finalizzatori efficacissimi.
 +
 +
[[File:Lazio 1947-48.jpg|thumb|left|300px|La formazione della Lazio: Lombardini, Quintavalle, Barcella, Magrini, Rosi, Penzo, Brunetti, De Andreis; Antonazzi, Carton, Giubilo]]

Versione delle 10:24, 21 set 2012

SORA: Fabiani (Gradella), Rossi (Meo), Meo (Ferioli), Ferri, Campodonico (Catenacci), Tersigni, Florio, Capponi, Stentella, Bonomi, Cristini

LAZIO: Giubilo (Conti), Antonazzi, Carton, Quintavalle (Magrini), Rosi, Brunetti, Magrini (Antolini), Lombardini, Penzo, Barcella (Fantoni IV), De Andreis.

Arbitro: sig. Vannini di Bologna

Marcatori: pt 11' Penzo (I), 22' Brunetti, 36' Penzo (I), st 5' Penzo (I), 29' Fantoni (IV), 43' Fantoni (IV)

Note: 3000 spettatori. Pioggia per tutto l'incontro, terreno sdrucciolevole.

Una Lazio priva di molti titolari si è imposta agevolmente ad un Sora che ha schierato molti giocatori in predicato di vestire la casacca bianconera. Per i padroni di casa è stata la prima uscita stagionale e ciò si è visto a livello di amalgama e di resistenza allo sforzo. La Lazio non ha schiacciato gli avversari, ma ha messo in mostra un gioco produttivo e razionale che ha trovato nei due vertici dell'attacco, Penzo (I) e Fantoni (IV), due finalizzatori efficacissimi.

La formazione della Lazio: Lombardini, Quintavalle, Barcella, Magrini, Rosi, Penzo, Brunetti, De Andreis; Antonazzi, Carton, Giubilo