Francisco dos Santos - Il calciatore e l'artista: differenze tra le versioni


Riga 1: Riga 1:
 
[[Immagine:InCostruzione.jpg|center|150px]]
 
[[Immagine:InCostruzione.jpg|center|150px]]
  
 +
<!--
 
[[Immagine:Dossantos.jpg|thumb|left|200px|Francisco Dos Santos]]
 
[[Immagine:Dossantos.jpg|thumb|left|200px|Francisco Dos Santos]]
  
Riga 93: Riga 94:
  
 
Francisco dos Santos non poté assistere all’inaugurazione del monumento. Esso fu scoperto il 13 maggio 1934, quando lo scultore era scomparso da oltre quattro anni. Nel suo ponderoso lavoro egli si avvalse dell’opera di molti altri scultori ed è difficile distinguere le diverse mani. Sappiamo però che volle vicino a sé per collaborare i suoi vecchi compagni artisti-calciatori della Casa Pia, cui si sentì sempre indissolubilmente legato da vincoli di profonda amicizia e grande stima Particolarissima la foto qui sopra: è la squadra della Casa Pia che nel 1897 sconfisse la fortissima compagine degli Inglesi di Carcavelos. La straordinarietà del documento è che vi sono rappresentati due dei tre progettisti del Monumento del Marchese di Pombal, oltre a dos Santos in piedi a destra, c’è il futuro architetto Antònio do Couto, il 2° in piedi da sinistra. Il 3° progettista, l’architetto Adães Bermudes, pur militando in questa squadra, non è presente. Ci sono tuttavia altri giocatori che diventeranno illustri artisti come il pittore Raùl Carapinha, il 4° da sinistra in piedi, Pedro Guedes, anch’esso pittore e capitano della squadra, seduto al centro e lo scultore Josè Neto, in piedi vicino a do Santos.
 
Francisco dos Santos non poté assistere all’inaugurazione del monumento. Esso fu scoperto il 13 maggio 1934, quando lo scultore era scomparso da oltre quattro anni. Nel suo ponderoso lavoro egli si avvalse dell’opera di molti altri scultori ed è difficile distinguere le diverse mani. Sappiamo però che volle vicino a sé per collaborare i suoi vecchi compagni artisti-calciatori della Casa Pia, cui si sentì sempre indissolubilmente legato da vincoli di profonda amicizia e grande stima Particolarissima la foto qui sopra: è la squadra della Casa Pia che nel 1897 sconfisse la fortissima compagine degli Inglesi di Carcavelos. La straordinarietà del documento è che vi sono rappresentati due dei tre progettisti del Monumento del Marchese di Pombal, oltre a dos Santos in piedi a destra, c’è il futuro architetto Antònio do Couto, il 2° in piedi da sinistra. Il 3° progettista, l’architetto Adães Bermudes, pur militando in questa squadra, non è presente. Ci sono tuttavia altri giocatori che diventeranno illustri artisti come il pittore Raùl Carapinha, il 4° da sinistra in piedi, Pedro Guedes, anch’esso pittore e capitano della squadra, seduto al centro e lo scultore Josè Neto, in piedi vicino a do Santos.
 +
-->

Versione delle 09:18, 17 lug 2019

InCostruzione.jpg