La Rosa Giacomo: differenze tra le versioni


Riga 11: Riga 11:
  
 
A fine stagione viene ceduto al Palermo, in cui rimane per due stagioni (nella prima è vice capocannoniere della serie B con 15 reti in 28 presenze nel [[1973/74]], premio Chevron ''Sportsman dell'anno).
 
A fine stagione viene ceduto al Palermo, in cui rimane per due stagioni (nella prima è vice capocannoniere della serie B con 15 reti in 28 presenze nel [[1973/74]], premio Chevron ''Sportsman dell'anno).
In seguito milita con Catanzaro, Brindisi, Pescara (con il quale torna in serie A nel [[1977/78]]), Salernitana, Civitavecchia e Banco di Roma.
+
In seguito milita con Catanzaro, Brindisi, Pescara (con il quale torna in serie A nel [[1977/78]]), Salernitana, Civitavecchia (con cui vince il titolo di cannoniere con 20 reti nella stagione [[1979/80]] in C2 girone C) e Banco di Roma.
  
 
<Gallery perrow=5 caption="Galleria di immagini">
 
<Gallery perrow=5 caption="Galleria di immagini">

Versione delle 09:42, 2 apr 2013

 Questa voce  è solo un abbozzo: contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di LazioWiki.
Giacomo La Rosa
La Rosa in azione

Attaccante, nato a Messina, il 25 agosto 1946.

Cresciuto nel Messina, disputa tre stagioni alla Roma (19 presenze e 4 reti), per poi passare al Varese all'inizio della stagione 1972/73 in Serie B. Venerdì 10 novembre 1972, ultimo giorno del mercato di riparazione, viene acquistato (in comproprietà per 40 milioni) dalla Lazio per dare più copertura all'attacco.

Con la Lazio colleziona in tutto 6 partite segnando 2 reti.

A fine stagione viene ceduto al Palermo, in cui rimane per due stagioni (nella prima è vice capocannoniere della serie B con 15 reti in 28 presenze nel 1973/74, premio Chevron Sportsman dell'anno). In seguito milita con Catanzaro, Brindisi, Pescara (con il quale torna in serie A nel 1977/78), Salernitana, Civitavecchia (con cui vince il titolo di cannoniere con 20 reti nella stagione 1979/80 in C2 girone C) e Banco di Roma.