Lodoli Marco: differenze tra le versioni


 
(2 versioni intermedie di uno stesso utente non sono mostrate)
Riga 1: Riga 1:
[[image:Lodoli.jpg|left|150px]]
+
[[image:Lodoli.jpg|thumb|left|150px|Marco Lodoli]]
  
Marco Lodoli. Scrittore. Sostenitore della Lazio. Nasce a Roma nel [[1956]]. Dopo aver conseguito una laurea in Lettere, nel [[1978]] inizia la sua attività di scrittore con un libro di poesie, Un uomo innocuo. Nel [[1989]] è relatore di una serie di conferenze sul tema "Le ragioni del cuore e la nudità dello sguardo sulla vita" tra Roma, Torino, Bari e Firenze. Tra i temi più ricorrenti nelle sue opere troviamo il viaggio e la morte, così come l’attenta analisi dei rapporti intercorrenti tra l’io e gli altri. Ricordiamo fra i riconoscimenti assegnatigli: il Premio Piero Chiara nel [[1990]], il Grinzane - Cavour nel [[1992]], il Premio Palazzo al Bosco per il romanzo Cani e Lupi nel [[1996]] e, nel [[1997]] di nuovo, il Grinzane - Cavour per Il vento. Attualmente è professore di scuola superiore, senza peraltro aver abbandonato l’attività letteraria e scrive sul quotidiano La Repubblica.   
+
Scrittore. Sostenitore della Lazio. Nasce a Roma nel [[1956]]. Dopo aver conseguito una laurea in Lettere, nel [[1978]] inizia la sua attività di scrittore con un libro di poesie, Un uomo innocuo. Nel [[1989]] è relatore di una serie di conferenze sul tema "Le ragioni del cuore e la nudità dello sguardo sulla vita" tra Roma, Torino, Bari e Firenze. Tra i temi più ricorrenti nelle sue opere troviamo il viaggio e la morte, così come l’attenta analisi dei rapporti intercorrenti tra l’io e gli altri. Ricordiamo fra i riconoscimenti assegnatigli: il Premio Piero Chiara nel [[1990]], il Grinzane - Cavour nel [[1992]], il Premio Palazzo al Bosco per il romanzo Cani e Lupi nel [[1996]] e, nel [[1997]] di nuovo, il Grinzane - Cavour per Il vento. Attualmente è professore di scuola superiore, senza peraltro aver abbandonato l’attività letteraria e scrive sul quotidiano La Repubblica.   
 
   
 
   
 
'''Bibliografia sintetica'''
 
'''Bibliografia sintetica'''
Un uomo innocuo, poesie, 1978  
+
Un uomo innocuo, poesie, 1978.
Diario di un millennio che fugge, Theoria , 1986  
+
Diario di un millennio che fugge, Theoria, 1986.
Snack Bar Budapest, Bompiani, 1987  
+
Snack Bar Budapest, Bompiani, 1987.
Grande raccordo, raccolta di racconti, Bompiani, 1989
+
Grande raccordo, raccolta di racconti, Bompiani, 1989.
Crampi, romanzo, Einaudi, 1992
+
Crampi, romanzo, Einaudi, 1992.
Grande circo invalido, Einaudi, 1993
+
Grande circo invalido, Einaudi, 1993.
I principianti-Crampi-Grande circo invalido-I fannulloni, Einaudi, 1994 (2005)
+
I principianti-Crampi-Grande circo invalido-I fannulloni, Einaudi, 1994 (2005).
Cani e lupi, Einaudi, 1995
+
Cani e lupi, Einaudi, 1995.
Il vento, Einaudi, 1996
+
Il vento, Einaudi, 1996.
Boccacce, Il Nuovo Melangolo, 1997
+
Boccacce, Il Nuovo Melangolo, 1997.
Diario di un millennio che fugge, Einaudi, 1997
+
Diario di un millennio che fugge, Einaudi, 1997.
Snack bar Budapest, Lodoli Marco, Brè Silvia, Bompiani, 1998 (2004)
+
Snack Bar Budapest, Lodoli Marco, Brè Silvia, Bompiani, 1998 (2004).
Fuori dal cinema, Einaudi, 1999
+
Fuori dal cinema, Einaudi, 1999.
I fiori, Einaudi, 1999
+
I fiori, Einaudi, 1999.
Grande raccordo, Bompiani, 2000
+
Grande raccordo, Bompiani, 2000.
Cani e lupi, Einaudi, 2000
+
Cani e lupi, Einaudi, 2000.
La notte, Einaudi, 2001
+
La notte, Einaudi, 2001.
I professori e altri professori, Einaudi, 2003 (2005)
+
I professori e altri professori, Einaudi, 2003 (2005).
Isole. Guida vagabonda di Roma, Einaudi, 2005  
+
Isole. Guida vagabonda di Roma, Einaudi, 2005.
  
 
'''Questa voce è tratta da Festivaletteratura.'''
 
'''Questa voce è tratta da Festivaletteratura.'''
  
 
[[Categoria:Personaggi|Lodoli, Marco]]
 
[[Categoria:Personaggi|Lodoli, Marco]]

Versione attuale delle 23:12, 29 giu 2020

Marco Lodoli

Scrittore. Sostenitore della Lazio. Nasce a Roma nel 1956. Dopo aver conseguito una laurea in Lettere, nel 1978 inizia la sua attività di scrittore con un libro di poesie, Un uomo innocuo. Nel 1989 è relatore di una serie di conferenze sul tema "Le ragioni del cuore e la nudità dello sguardo sulla vita" tra Roma, Torino, Bari e Firenze. Tra i temi più ricorrenti nelle sue opere troviamo il viaggio e la morte, così come l’attenta analisi dei rapporti intercorrenti tra l’io e gli altri. Ricordiamo fra i riconoscimenti assegnatigli: il Premio Piero Chiara nel 1990, il Grinzane - Cavour nel 1992, il Premio Palazzo al Bosco per il romanzo Cani e Lupi nel 1996 e, nel 1997 di nuovo, il Grinzane - Cavour per Il vento. Attualmente è professore di scuola superiore, senza peraltro aver abbandonato l’attività letteraria e scrive sul quotidiano La Repubblica.

Bibliografia sintetica Un uomo innocuo, poesie, 1978. Diario di un millennio che fugge, Theoria, 1986. Snack Bar Budapest, Bompiani, 1987. Grande raccordo, raccolta di racconti, Bompiani, 1989. Crampi, romanzo, Einaudi, 1992. Grande circo invalido, Einaudi, 1993. I principianti-Crampi-Grande circo invalido-I fannulloni, Einaudi, 1994 (2005). Cani e lupi, Einaudi, 1995. Il vento, Einaudi, 1996. Boccacce, Il Nuovo Melangolo, 1997. Diario di un millennio che fugge, Einaudi, 1997. Snack Bar Budapest, Lodoli Marco, Brè Silvia, Bompiani, 1998 (2004). Fuori dal cinema, Einaudi, 1999. I fiori, Einaudi, 1999. Grande raccordo, Bompiani, 2000. Cani e lupi, Einaudi, 2000. La notte, Einaudi, 2001. I professori e altri professori, Einaudi, 2003 (2005). Isole. Guida vagabonda di Roma, Einaudi, 2005.

Questa voce è tratta da Festivaletteratura.