Pallacanestro - 1976/77: differenze tra le versioni


 
Riga 47: Riga 47:
 
</center>
 
</center>
  
[[Immagine:Basket GBC Lazio 1976 1977.jpg|thumb|center|200px|La formazione 1976/77]]
+
[[Immagine:Basket GBC Lazio 1976 1977.jpg|thumb|center|200px|Da sinistra a destra, in alto: Vandoni (vice allenatore), Amici (massaggiatore), Sforza, Cirotti, Kozelko, Santoro, Folgori, Rossi, Asteo (allenatore), Antonelli (presidente); in basso: Melillo, Manzotti, La Guardia, Antonelli, Tassi, Corno]]
  
  

Versione attuale delle 11:15, 28 giu 2020

Torna alla sezione Pallacanestro

Stagione precedente - Stagione successiva


Società

Presidente: Antonelli - General Manager: Marzi - Allenatore: Asteo - Assistente allenatore: Vandoni Claudio - Staff medico: Perugia, Ticca, Severi Carlo - Massaggiatori: Amici Claudio, Palombini Rudy.


Atleti

Numero Giocatore
La Formazione
4 Antonelli Mauro
5 Melillo Phil
6 Kozelko Tom
7 Tassi Gianni
8 Folgori Fabio
9 Rossi Giacomo
10 Corno Aldo
11 La Guardia Paolo
12 Cirotti Stefano
14 Manzotti Augusto
15 Santoro Luigi
16 Sforza Maurizio

</center>

Da sinistra a destra, in alto: Vandoni (vice allenatore), Amici (massaggiatore), Sforza, Cirotti, Kozelko, Santoro, Folgori, Rossi, Asteo (allenatore), Antonelli (presidente); in basso: Melillo, Manzotti, La Guardia, Antonelli, Tassi, Corno



Storia

Arriva un nuovo e prezioso abbinamento (GBC TV Color). Oculata e vivace campagna acquisti in estate. Parte il bravo George Johnson poiché il coach Asteo desidera per il suo gioco un centro più mobile del texano. Bill Campion, ex Mobilgirgi, abbandona la compagnia dopo aver disputato una buona fetta della preparazione. Si segue così Louis Dumbar, stella americana del campionato svizzero, ma alla fine giunge a Roma Tom Kozelko. Per l'oriundo, grossa novità del campionato, la scelta cade su Phil Melillo, curriculum non eccelso, ma di ottime qualità tecniche e caratteriali. Tra gli italiani partono Gilardi, Zanello ed Enrico mentre arrivano Corno (un ritorno), Rossi e Cirotti. Campionato condizionato dai guai fisici di Kozelko costretto a saltare numerose partire. La squadra si compatta intorno a Melillo, protagonista di una stagione esaltante, raggiungendo, soprattutto con la freschezza del suo gioco, una meritata salvezza.


Le gare del Campionato di Serie A2

Vai alla pagina delle gare del campionato 1976/77




<< Stagione precedente Stagione successiva >> Torna alla sezione Pallacanestro Torna ad inizio pagina