Domenica, 11 ottobre 1964 - Milano, stadio San Siro - Milan-Lazio 2-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

11 ottobre 1964 - 5 - Campionato di Serie A 1964/65 - V^ Giornata

MILAN: Ghezzi, Noletti, Pelagalli, Benitez, Maldini, Trapattoni, Mora, Lodetti, Amarildo, Rivera, Fortunato. All. Liedholm .

LAZIO: Cei, Zanetti, Vitali, Dotti, Pagni, Gasperi, Renna, Governato, Piaceri, Christensen, Petris. All. Mannocci .

Arbitro: Sig. Bernardis (Trieste).

Marcatori: 41' Lodetti, 74' Fortunato, 88' Gasperi.

Note: pomeriggio di sole, terreno buono. Ammoniti: Pagni ,Governato e Amarildo. Leggeri infortuni a Zanetti e Governato . Angoli: 5-3 per il Milan. L'elenco dei convocati della Lazio, oltre agli undici in campo, comprende anche Gori, Marini e Fascetti.

Spettatori: 40.000 circa con 24.609 paganti per un incasso di £. 23.948.700.

Dopo due pareggi interni (Catania e Torino), i rossoneri del Milan sono riusciti a vincere allo stadio di S. Siro, contro una Lazio bene organizzata in difesa ma quasi nulla all'attacco (la rete degli ospiti è stata segnata a tre minuti dalla fine dal mediano sinistro Gasperi, che funzionava da battitore libero). Per tutto il primo tempo l'undici romano si è dedicato quasi esclusivamente al giuoco distruttivo, lasciando in posizione avanzata soltanto Petris, Piaceri e Renna. Eppure due volte, nelle rare azioni in contropiede, la Lazio ha avuto la possibilità di segnare, al 33' allorché Piaceri in piena area di rigore è stato atterrato da Maldini e Lodetti, senza che l'arbitro ravvedesse gli estremi della massima punizione, ed al 26' quando Maldini, con una respinta maldestra, su calcio d'angolo, mandava il pallone tra i piedi di Renna, il quale da pochi passi saettava largamente fuori.

Sembrava che il primo tempo dovesse terminare senza segnature invece al 41' uno spiovente di Fortunato metteva in moto il portiere Cei e Lodetti: questi arrivava sul pallone un attimo prima e lo spediva nella rete incustodita. Nel secondo tempo già all'inizio per poco i rossoneri non raddoppiavano con Fortunato, che in mischia batteva il portiere ma non Vitali appostato sulla linea della porta proprio a ridosso del palo. Al 28' Fortunato, spostato a destra, poteva irrompere su un pallone smistato da Lodetti e battere Cei con un tiro diagonale fortissimo. Al 42' si passava al 2 a 1 per merito di Gasperi, che scattava sulla destra a seguito di un calcio di punizione battuto da Renna, battendo Ghezzi con una staffilata a fil di palo. Subito dopo, goal di Amarildo annullato dall'arbitro, presumibilmente per fallo dello stesso Amarildo. Il Milan ha ricavato qualche vantaggio dall'inserimento di Rivera.

Fonte:La Stampa