1903 (stagione)


Stagione precedente - Stagione successiva

Torna al portale delle Stagioni Sportive


La quasi assoluta mancanza di fonti giornalistiche non consente di registrare dati certi sulle vicende calcistiche romane. Del resto è necessario porre l'attenzione sul fatto che il gioco del calcio d'inizio secolo non aveva ancora delle regole precise e solo nel 1903 l'ebanista e socio laziale Alberto Canalini, costruì le porte di calcio e le piantò a Piazza d'Armi. Prima le porte erano costituite da mucchi di vestiti o pietre disposti a distanza di circa sette metri e il portiere poteva prendere il pallone con le mani sull'intera superficie del campo. Spesso "la lotta con i piedi", come spesso era chiamato il foot-ball, vedeva incontrarsi le squadre di varie società a corollario di manifestazioni sportive d'altro genere.




<< Stagione precedente Stagione successiva >> Torna al portale delle Stagioni Sportive