4 luglio 1948 - Roma, - Lazio-Sampdoria 3-3


Domenica 4 Luglio 1948

Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1947/48 - 42ª giornata - Lazio-Sampdoria 3-3

Lazio: Giubilo, Remondini, Piacentini, Alzani, Gualtieri, Del Pinto, Puccinelli, Magrini, Penzo (I), Cecconi, De Andreis

Sampdoria: Lusetti, Vicich, Ballico, Zorzi, Bertoni, Gramaglia, Rebuzzi, Bassetto, Koenig, Barsanti, Baldini

Arbitro: sig. Camiolo di Milano

Marcatori: pt 8' Remondini (aut), 24' Puccinelli , 40' De Andreis, st 14' Koenig, 16' Koenig, 22'Cecconi

Note: spettatori 10000. Giornata bella e refrigerata da un vento leggero. Terreno buono. Calci d'angolo 7 a 1 per la Sampdoria.

Il pubblico ha molto apprezzato la partita. Essa è stata emozionante, ben giocata, cavalleresca e priva di eccessivi tatticismi. Anche la squadra ospite è stata lungamente applaudita, sia durante l'incontro che al termine. I blucerchiati hanno cominciato briosamente e con belle trame fluide e scorrevoli che hanno messo alla frusta la valida difesa laziale. L'autogoal di Remondini, sfortunata deviazione su tiro di Bassetto all'8', ha rotto l'equilibrio e ha spinto la Lazio all'attacco. I biancocelesti hanno pareggiato al 24' su azione Cecconi-Penzo-Puccinelli, conclusa dalla piccola ala con un tiro preciso e sono passati in vantaggio allo scadere con un tiro al volo di De Andreis su centro di Cecconi. La ripresa, inizialmente, è stata di marca ligure, con la mediana laziale che stenta a rompere il filo delle offensive avversarie. Al 14' un tiro di Baldini viene respinto dalla traversa, sul rimbalzo si è avventato Koenig che ha messo in rete. Il terribile ex centravanti si è ripetuto solo dopo 2 minuti quando ha battuto Giubilo con un micidiale rasoterra, dopo uno scambio con Bassetto. La Lazio non si è demoralizzata ed ha raggiunto il pareggio con l'ottimo Cecconi che ha vinto un duello con Gramaglia e ha superato di giustezza Lusetti. Alla fine grandi applausi per tutti e un arrivederci al campionato 1948/49.