Chimenti (II) Vito


Vito Chimenti

Attaccante, nato a Bari il 9 febbraio 1953.

Viene acquistato nell'estate 1973 dal Matera, con cui aveva segnato 16 reti alla sua prima stagione in Serie C. Durante il ritiro a Pievepelago, Maestrelli non lo ritiene ancora maturo per il grande salto nella massima serie e nel novembre dello stesso anno viene ceduto al Lecco, senza peraltro essere mai impiegato in partite ufficiali. Ha comunque modo di collezionare una persenza nel vittorioso campionato Under 23, scendendo in campo per 90 minuti in Lazio-Frosinone 5-1 del 31 ottobre 1973.

Dopo la Lazio per Chimenti inizia una lunga carriera da girovago militando, in sequanza, con Salernitana, ancora Matera, Palermo, Catanzaro, Pistoiese e Avellino in Serie A, e Taranto. Nel periodo di militanza a Taranto, nel 1985, viene squalificato per 5 anni, secondo quanto riportato dai giornali dell'epoca.

Chimenti è tutt'oggi molto celebre per aver inventato un particolare modo di alzarsi e portare avanti il pallone chiamato "bicicletta".

Collaboratore tecnico nel Messina (2001/02), nel 2009/10 è allenatore in seconda della Salernitana

Palmares






Torna ad inizio pagina