Domenica 12 giugno 1960 - Roma, stadio Flaminio - Lazio-Sedan 3-1


LAZIO: Lovati, Lo Buono, Del Gratta, Carosi, Janich, Fumagalli, Bizzarri, Carradori, Visentin (Joan), Pozzan, Mattei.All. Bernardini .

SEDAN: Bernard, Lemasson, Maryan, Perrin, Polak, Mouchel, Brény, Stamm, Lefebvre, Fulgenzy (Irrigoyen), Lion. All. Dugauguez.

Arbitro: Didier (Francia).

Marcatori: 12' Mattei , 22' Carradori , 23' Brény, 89' Bizzarri .

Note: n.d.

Spettatori: 10.000 con un incasso di £.3.000.000.

Per la prima giornata della seconda edizione della Coppa dell'Amicizia Franco-Italiana, Lazio e Sedan si affrontano di sera al cospetto di diecimila spettatori. Squadre sulla carta al medesimo livello considerando che gli ospiti hanno chiuso il loro campionato all'undicesimo posto, mentre i romani si sono piazzati al dodicesimo. L'incontro entra subito nel vivo con una punizione di Carradori che sfiora il bersaglio. Al 3' Lemasson nel prevenire l'intervento di Mettei per poco non provoca un'autorete. Segue un'azione personale di Visentin neutralizzata dall'attento Bernard. Replicano gli ospiti con Brény, ma Lovati vigila. Al 12' vantaggio per i biancocelesti. Bizzarri opera un cross che trova all'appuntamento Mattei che coglie l'angolo con una traiettoria perfetta. Dieci minuti dopo arriva il raddoppio. Pozzan trova un corridoio per Carradori che solo di fronte al portiere transalpino non sbaglia. Dopo pochi secondi però il Sedan ristabilisce le distanze. E' Brény che anticipa di giustezza Lovati su centro di Stamm. A inizio ripresa Bernardini fa entrare in campo il giovane Joan al posto di Visentin. Il Sedan gioca bene con una manovra a tratti anche elegante, ma in avanti le punte non riescono mai a rendersi pericolose. La Lazio controlla il gioco, ma quando il fiato viene meno al suo regista Pozzan la manovra diviene faticosa. Poche sono le occasioni. Ci prova Joan al 69' ,ma il tiro è "telefonato" . Quattro minuti più tardi Carosi raccoglie una respinta degli avversari e tenta dalla distanza: pallone fuori di poco. Al 78' dopo un contrasto con Janich l'ottimo Brény è costretto a richiedere le cure del medico. Mattei potrebbe triplicare allorché viene a trovarsi a tu per tu con Bernard che riesce però ad anticipare in uscita l'attaccante. A un minuto dal termine Bizzarri mette in rete dopo un bel suggerimento di Pozzan. Vittoria meritata al 90' anche se il punteggio appare un po' largo per i biancocelesti. Nelle sedici partite disputate in giornata per la Coppa dell'Amicizia 8 sono le vittorie italiane, 5 le francesi mentre i pareggi risultano tre. Il punteggio, in attesa del turno di ritorno, vede i nostri colori in testa per 19 punti a 13.







Torna ad inizio pagina