Domenica 16 aprile 1944 - Roma, Stadio P.N.F. - Selezione Lazio/Roma-Selezione Altre Squadre Romane 3-3


Stagione

Amichevole

Selezione Lazio/Roma: Gradella, Pastori, Valenti, Gualtieri, Andreolo, Milano (Salvioli), Krieziu, Borsetti, Amadei (Lombardini), Manola, Koenig. A disp. Rega, Ferioli, Matteini, Fusco II, Forlivesi. Selezionatore Canestri.

Selezione Altre Squadre Romane: Ricci, Lestini, Giusti, Fusco (I), Alzani, Oddi, (Sforza), Marchionni, Lombardi (Facchini), Perugini, Urilli (Lombardi), Sabatini (Trombetta). A disp. Battaglia, Palombini.

Arbitro: sig. Fois.

Marcatori: 2’ Koenig, 15’ Koenig, 30’ Koenig, 33’ Sabatini, 52’ Facchini, 65’ Trombetta.

Note: Queste le società di appartenenza della Selezione Altre Squadre Romane: Ricci (Vigili del Fuoco), Alzani, Lestini e Perugini (Tirrenia), Giusti, Facchini e Fusco I (Avia), Battaglia, Oddi, Sabatini, Trombetta e Urilli (Alba), Sforza e Lombardi (Mater), Marchionni e Palombini (Juventus Roma).

Spettatori:

La formazione del I° tempo: Amadei, Borsetti, Gualtieri, Valenti, Gradella, Manola, Koenig, Canestri (selezionatore); Pastori, Milano, Andreolo, Krieziu
16apr44.jpg
16apr44b.jpg

Nota

Il giorno della partita avviene una manifestazione di studenti presso la basilica di Santa Maria Maggiore dopo una messa di commemorazione per tre loro professori probabilmente uccisi: Pilo Albertelli, Salvatore Canalis, Gioacchino Gesmundo. Un paracadutista della Nembo che vuole arrestare uno di loro viene ucciso da un gappista che operava per la protezione degli studenti. Nel frattempo membri del gruppo partigiano "Castelli Romani" sono arrestati a Roma dopo un incontro per il coordinamento con la Resistenza romana tenutosi nelle cantine della scuola elementare Giosuè Carducci in Via La Spezia.

L'indomani mattina verso le 4 del mattino Kappler dà il via all' "Unternehmen Walfisch" (Operazione Balena), bloccando da Porta Furba tutte le vie di accesso al quartiere del Quadraro centro operativo di bande partigiane e di gruppi isolati. Duemila persone rastrellate vengono riunite a Cinecittà e deportate nei campi di lavoro forzato.