Domenica 22 settembre 1940 - München, Stadio Civico - Rappr.di Monaco di Baviera-Lazio 0-1


Stagione

22 settembre 1940 - Amichevole precampionato

RAPPRESENTATIVA DI MONACO DI BAVIERA: Talew, Schemeiser, Bernard, Hammeil, Goldbrunner, Bayerer, Siementsreiter, Fiederer, Lecmer, L Janda, Aimerl.

LAZIO: Gradella, Romagnoli (II), Monza (II), Gualtieri, Ramella, Baldo, Zironi (I), Pisa (I), Barrera, Flamini, Vettraino - All.: Kertesz.

Arbitro: sig. Herr. Beranek (Austria).

Marcatori: 3’ Zironi (I).

Note: Spettatori 25.000 circa; terreno pesante; assente Silvio Piola, essendo indisposto in sua vece è partito per Monaco il centravanti del Napoli Barrera; presenti all’incontro anche il Borgomastro di Monaco, il console d’Italia, Coppini, l’ing Barassi, Segretario della F.I.G.C. e numerose personalità politiche e militari, sugli spalti anche la numerosa colonia italiana in Germania. La Lazio priva di Piola schiera come centravanti l'ex Barrera già ceduto al Napoli. La partita inizialmente doveva essere disputata dal Bologna in seguito sostituita dalla Lazio per decisione della F.I.G.C.

Il Littoriale riporta: Nel segno dell’amicizia, fra gli sportivi dell’Asse. La Lazio gioca una grande partita battendo per 1-0 con un gol di Zironi l’agguerrita Rappresentativa di Monaco. In contemporanea a Berlino una Rappresentativa Milanese (con elementi sia del Milano che dell’Ambrosiana) sfidava la Rappresentativa di Berlino uscendone sconfitta per 3-2. La Lazio, benché mancante di Silvio Piola, ha imposto sul campo del Monaco, gremito in ogni ordine di posti, la sua indiscutibile classe alla squadra avversaria. Il valore di qualche suo atleta ha destato nel cavalleresco pubblico la più viva ammirazione e le azioni della Lazio sono state più volte oggetto di applausi. L’incontro è iniziato alle 15.35 in punto. Sbrigate le formalità d’uso con rapidità, l’arbitro viennese Beranek, che ha diretto bene la pur facile partita per l’ottimo comportamento dei ventidue atleti in campo, ha dato inizio all'incontro; il terreno era reso viscido e pesante per la pioggia caduta in mattinata e nei giorni precedenti. I laziali giocavano in favore di vento, l’inizio era veloce e la Lazio si protendeva subito all’attacco ed al 3’ passava subito in vantaggio con un tiro d’astuzia di Zironi, che spiazzava la difesa tedesca, su passaggio di Barrera. Il Monaco reagiva ed al 5’ otteneva il primo corner di una lunga serie; al 13’ ottima occasione per Vettraino che a due passi dal portiere sbagliava un facile bersaglio, comunque la superiorità della Lazio era evidente nel primo quarto d’ora anche se era incapace di arrotondare il punteggio perché i monacesi si rendevano sempre più minacciosi ed usufruivano di un secondo calcio d’angolo, mentre al 18’ ne otteneva uno anche la Lazio, ma il lancio era preda del portiere tedesco. In seguito un paio di discese dei quintetto attaccante mettevano a dura prova Gradella, molto applaudito per una spettacolosa parata su tiro di Siementsreiter, ma la pressione degli ospitanti si accentuava più che mai ed al 36’ battevano tre calci d’angolo consecutivi, senza esito; nella conseguente reazione dei laziali però anche Pisa sciupava un’ottima occasione. Nella ripresa le azioni tornavano in perfetto equilibrio, il Monaco aveva una leggera supremazia in attacco, ma la Lazio si mostrava assolutamente padrona della sua area, il gioco perdeva un po’ del precedente mordente e la stanchezza cominciava a farsi sentire dopo la forte andatura impressa nel primo tempo: notevole un tiro fulmineo di Barrera da trenta metri che trovava Talew ben piazzato, ma la Lazio subiva un'altra serie di calci d’angolo infruttuosi. Gradella, Romagnoli e Zironi erano i migliori del laziali, mentre il più pericolso dei tedeschi è apparso Siementsreiter, buona la loro mediana, ma scarsa la difesa. Per mettere in giusta luce la grande vittoria di Monaco, non bisogna dimenticare il potenziale effettivo della Rappresentativa bavarese, capeggiata dall’atletico centromediano «testa d’oro» della poderosa Nazionale germanica. Questa vittoria rappresenta un ottimo viatico in vista dell’imminente campionato, per ora gli acquisti effettuati sembrano azzeccatisssimi.



Torna ad inizio pagina