Domenica 27 maggio 1951 - Roma, stadio Torino - Lazio-Juventus 0-3


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

27 maggio 1951 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1950/51 - XXXVI giornata

LAZIO: Sentimenti (IV), Antonazzi, Furiassi, Alzani, Malacarne, Magrini, Arce, Flamini, Hofling, Cecconi, Puccinelli. All. Sperone.

JUVENTUS: Viola, Bertuccelli, Manente, Mari, Parola, Piccinini, Muccinelli, K. Hansen, Praest, Hansen, Boniperti. All. Carver.

Arbitro: sig. Bernardi di Savona.

Marcatori: 56' K. Hansen, 75' Boniperti, 81' K. Hansen.

Note: giornata calda, terreno ottimo, vento fastidioso soprattutto nella ripresa (e la Lazio se lo trovava avverso); incidenti lievi ad Antonazzi e Bertuccelli; calci d'angolo 5-2 in favore della Lazio.

Spettatori: 20.000 circa

Filippo Molinari su Il Corriere dello Sport scrive: I bianconeri dominano alla distanza e violano nuovamente, dopo due anni, il campo dei laziali. Nel settembre del 1949 la Juventus vinse allo Stadio sulla Lazio per 3-1, dando spettacolo di bel gioco e spiccando il volo verso la conquista del titolo. Da quel giorno nessuno più aveva vinto sul terreno della Lazio, neanche squadre di valore internazionale come il Glasgow, la Rappresentativa Jugoslava, il San Paolo-Bangù; la società biancoazzurra ci teneva particolarmente a conservare tale imbattibilità. La Juventus, che è scesa a Roma sempre accompagnata da una tradizione benigna contro i laziali, ha avuto anche ieri una giornata memorabile, favorita anche da alcuni errori ed alcuni sbandamenti degli avversari, vincendo alla distanza con un punteggio che non ammette discussioni e con un gioco che ha messo maggiormente a nudo i mali che, nei vari reparti, ma soprattutto all'attacco, affliggono da diverse giornate la squadra di Sperone. La Lazio era nervosa, slegata, spesso ingenua e distratta.