Domenica 30 novembre 1947 - Roma, stadio Nazionale - Lazio-Atalanta 1-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

30 novembre 1947 - Campionato Italiano di calcio Divisione Nazionale Serie A 1947/48 - XI giornata

LAZIO: Gradella, Remondini, Antonazzi, Alzani, Rosi, Ferri, Vidal, Lombardini, Penzo (I), Flamini, De Andreis.

ATALANTA: Casari, Manente, Citterio, Mari, Todeschini, Schiavi, Scudeler, Cominelli, Busnelli, Miglioli, Korostelev.

Arbitro: sig. Valsecchi di Milano.

Marcatori: pt 11' Scudeler, 22' Ferri.

Note: spettatori 7000. Terreno sdrucciolevole. Calci d'angolo 6 a 1 per la Lazio.

Una partita arruffata, confusa, mal giocata da entrambe le squadre. Qualche giustificazione può averla solo la Lazio che era priva di Gualtieri, Puccinelli e Fantoni (IV), ma a giudicare dal primo tempo, essa ha dato prova di una condizione e di un gioco mediocri assai. Della prima parte della gara si può ricordare solo un'occasione clamorosa fallita da Korostelev al 4' e il goal all'11', nato da un lancio di Todeschini, il migliore in campo, che trovava Korostolev pronto al tiro, ma Gradella respingeva il pallone proprio sui piedi di Scudeler che insaccava. Poi si registrano solo innocui attacchi laziali, frustrati dall'incapacità realizzativa delle punte. A conti fatti il vantaggio atalantino è meritato e si va al riposo con l'1-0 acquisito. Nella ripresa la Lazio dà un minimo di ordine alla manovra e il pallone viene fatto girare più velocemente. La mediana sale di tono e i laterali supportano meglio gli avanti. Il problema dei biancocelesti, però, è nella fase conclusiva. Nessuno si prende la responsabilità di tentare un tiro e il gioco ristagna al limite dell'area fino a che un difensore avversario si impossessa del pallone e spezza l'azione. La Lazio infatti nella ripresa è stata almeno 40 minuti ai limiti dell'area nerazzurra, ma le conclusioni sono state un paio. Non è un caso che ad ottenere il pareggio sia stato un difensore, Ferri, che al 22' di testa, devia un pallone, imprendibile per Casari, su corner di Vidal.