Domenica 31 ottobre 1971 - Napoli, stadio San Paolo - Sorrento-Lazio 0-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

31 ottobre 1971 - 1699 - Campionato di Serie B 1971/72 - VI giornata - calcio d'inizio ore 14,30

SORRENTO: Gridelli, Bruscolotti, Noletti, Savarese, Lodrini, Lorenzini, Furlan, Angrisani, Giannotti, Scarpa, Bozza. A disp.: Formisano, Fiorile. All. D'Alessio.

LAZIO: Bandoni, Facco, Legnaro, Wilson, Polentes, Martini, Manservisi, Massa, Chinaglia, Gritti, Fortunato. A disp.: Di Vincenzo, Nanni. All. Maestrelli.

Arbitro: Trincheri (Reggio Emilia).

Marcatori: 38' Chinaglia (rig).

Note: ammoniti Martini e Fortunato entrambi per gioco scorretto. Presente in tribuna il comandante Achille Lauro, presidente del Sorrento. Calci d'angolo 4 a 4.

Spettatori: 5.537 paganti per un incasso di £.8.857.500. Folta la rappresentanza di tifosi laziali.

Primo successo esterno in campionato per la Lazio che affronta la matricola Sorrento. I ragazzi di Maestrelli partono con la giusta concentrazione, attenti in difesa e ordinati a metà campo e pronti a pungere in contropiede. La squadra locale si batte con ardore e gioca con ritmo, ma senza la necessaria lucidità. E' Legnaro l'elemento più in vista nel primo tempo con le sue incursioni che lo portano ad essere pericoloso al 18' e al 23' con Gridelli che però fa buona guardia. Al 38' lo stesso terzino avanza sulla destra e chiede il triangolo a Fortunato che gli restituisce lesto il pallone, Lorenzini, il libero dei campani, interviene trattenendo vistosamente per la maglia il numero 3 ormai giunto a tu per tu con Gridelli. Trincheri indica il dischetto per l'evidente rigore, tra la disperazione dei locali che si vedono assegnare il sesto penalty a sfavore dall'inizio della stagione. Chinaglia realizza con un forte rasoterra consolidando il suo primato nella classifica dei cannonieri. Nella ripresa la Lazio gestisce l'incontro con molta sagacia e trova ancora gli spazi per colpire. Al 58' dopo una bella iniziativa di Massa, Chinaglia impegna severamente Gridelli e sulla ribattuta Gritti spreca l'elementare conclusione a rete. Il Sorrento continua a spingere, ma Bandoni è sempre attento con le sue uscite sicure. A nove minuti dalla fine il vecchio Noletti potrebbe raddrizzare il risultato, ma a due metri dalla porta non trova la deviazione giusta con la testa consentendo a Bandoni, ormai rassegnato, di recuperare. Finisce così con un successo che porta la Lazio a ridosso di Perugia e Ternana che guidano la classifica a 9 punti.