Domenica 5 settembre 1971 - Bergamo, stadio comunale - Atalanta-Lazio 0-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

5 settembre 1971 - 1691 - Coppa Italia 1971/72 - Girone 6 gara 2

ATALANTA: Rigamonti, Maggioni, Divina, Savoia, Vavassori, O.Bianchi, Sacco, Pirola, Magistrelli, A.Moro (65' Leoncini), Doldi. A disposizione: Pianta, Valdinoci, L.Leonardi, Mondonico. All. Corsini.

LAZIO: Bandoni, Facco, Legnaro, Wilson, Papadopulo, Martini, Manservisi, Massa, Fava, Nanni, Dolso (80' Gritti). A disposizione: Di Vincenzo, Oddi , Polentes. All. Maestrelli.

Arbitro: Trono (Torino).

Note: serata calda. Espulso Bianchi al 28'.

Spettatori: 10.000 circa.

Il titolo del Corsport

Ottimo pareggio della Lazio impegnata al "Brumana" per il secondo turno di Coppa Italia. Padroni di casa subito pericolosi all'avvio prima con Pirola e quindi con Doldi, ma Bandoni, "l'eroe del Derby" risponde da campione. L'undici di Maestrelli reagisce all'inizio forsennato degli orobici e in breve prende le misure agli avversari soprattutto a centrocampo. Fava s'impegna in avanti per non far rimpiangere l'assenza di Chinaglia che non ha ancora assorbito i colpi ricevuti nella stracittadina. Al 27' la prima occasione capita nei piedi di Nanni che raccoglie un suggerimento di Martini e costringe Rigamonti ad un grande intervento. Nell'azione successiva Bianchi sgambetta senza eccessiva cattiveria Massa e Trono spedisce il mediano negli spogliatoi tra le furenti proteste della panchina e dei tifosi neroazzurri. La Lazio gestisce il gioco con calma approfittando della superiorità numerica, ma l'Atalanta non sta a guardare e al 44' Moro calcia con violenza indirizzando il pallone all'incrocio dei pali, ma ancora una volta Bandoni riesce a dire di no con un volo superbo.

Alla ripresa del gioco le due squadre si affrontano su ritmi contenuti. Al 58' capita nei piedi di Massa l'occasione più nitida ma il napoletano, che raccoglie un ottimo spunto di Manservisi, da favorevolissima posizione calcia maldestramente fuori. L'Atalanta sospinta dal neoentrato Leoncini torna a rendersi pericolosa e al 70' l'ex Maggioni costringe il portiere biancoceleste all'ennesimo miracolo. In seguito un tiro di Divina sibila vicino alla traversa e al 75' la dea bendata soccorre la Lazio quando Doldi, ad un passo dalla porta laziale, centra in pieno il legno superiore. Maestrelli irrobustisce allora il centrocampo sostituendo Dolso con Gritti e la Lazio gestisce bene gli ultimi minuti di gioco. Nell'altra partita del girone eliminatorio, Ternana e Perugia impattano per 1 a 1 e la classifica che ne segue recita: Lazio e Perugia (3), Ternana e Atalanta (1), Roma (0).