Domenica 7 novembre 1965 - Zagabria, - Dinamo Zagabria-Lazio 2-0 sospesa all'85' per incidenti


DINAMO ZAGABRIA: Skoric, Cvek, Loncaric, Puljcan, Marcovic, Ramljak, Pavic, Gucmarti, Kis, Rora, Lamza. All. Zebec.

LAZIO: Cei (Gori), Sparacca, Vitali, Carosi, Pagni, Gasperi, Mari, Proietti (D'Amato), Rozzoni (Proietti), Governato, Ciccolo. All. Mannocci.

Arbitro: Varazdinec (Zagabria).

Marcatori: 22' Vitali (aut), 75' Kis.

Note: temperatura rigida, terreno in ottime condizioni. Al 74' per un incidente alla caviglia Rozzoni è costretto a lasciare il campo di gioco. All'85' l'arbitro sopende la partita a seguito di una zuffa tra le due squadre. Calci d'angolo : 5 - 3 ( 2-1) a favore della Dinamo Zagabria.

Spettatori: 6.000 con un incasso di 3 milioni di dinari pari a un milione e mezzo di lire italiane.

7nov65a.jpg
7nov65.jpg
7nov65b.jpg


A cinque minuti dalla fine dell'incontro un pugilato tra Mari e Loncaric dà il via a una zuffa tra i 22 in campo che a fatica i dirigenti riescono a sedare. Il pubblico però non si scompone e il sereno ritorna dopo qualche minuto per tutti ma non per l'arbitro che decide di chiudere la contesa malgrado le proteste generali. La Lazio è protagonista di una buona partita e prima di andare sotto per una sfortunata autorete di Vitali era stata più volte pericolosa con Rozzoni e Mari. Anche nella ripresa i romani impegnano i padroni di casa, quindi un infortunio a Rozzoni complica le cose favorendo il raddoppio della Dinamo con Kis. A sera un banchetto con le due squadre chiude la giornata in allegria.