Domenica 9 giugno 1963 - Bari, stadio della vittoria - Bari-Lazio 4-1


Stagione

Partita precedente - Partita successiva

9 giugno 1963 - 37 - Campionato di Serie B 1962/63 - XXXVII^ Giornata

BARI: Ghizzardi, Baccari, Panara, Mazzoni, Mupo, Carrano, Visentin, Catalano, Postiglione, Giammarinaro, Cicogna. All. Magni.

LAZIO: Cei, Zanetti, Garbuglia, Pagni, Seghedoni, Gasperi, Maraschi, Landoni, Bernasconi, Governato, Moschino. All. Lovati . D.T. Lorenzo.

Arbitro: Sig. Jonni (Macerata).

Marcatori: 8' Cicogna, 36' Catalano (rig), 49' Postiglione, 67' Bernasconi, 76' Cicogna.

Note: giornata di sole leggermente ventilata. Ammoniti Mupo e Gasperi . Calci d'angolo: 8 - 4 ( 5 - 4 ) a favore del Bari.

Spettatori: 40.000.

Lazio, Bari e Brescia: tre squadre per due posti nella massima serie dopo che il Messina ha già staccato la domenica precedente il biglietto promozione. Biancocelesti privi del loro uomo migliore, quel Morrone spesso decisivo in trasferta. Bari subito in avanti sospinto da un pubblico entusiasta. All'8' la prima rete della giornata. Da calcio d'angolo combinazione Cicogna-Giammarinaro-Cicogna che con un bel tiro ad effetto insacca alla sinistra di Cei, un po' coperto e un po' sbilanciato nell'occasione. Romani che reagiscono con vigore impossessandosi della metà campo. Al 27' parata capolavoro di Ghizzardi su conclusione di Maraschi. I "galletti" tornano in avanti e al 36' raddoppiano. Da Giammarinaro pallone filtrante per Catalano che entra in area aggirando Cei il quale, vistosi perduto, atterra l'avversario. Lo stesso Catalano è implacabile dagli undici metri. Poco prima della chiusura del tempo grande uscita di Ghizzardi sul solitario Maraschi. Al quarto della ripresa terza segnatura dei padroni di casa. Cicogna duetta con Carrano che mette in mezzo un pallone che trova all'appuntamento Postiglione che insacca. Una distrazione di Carrano al 67' permette a Bernasconi di calciare dai venti metri trovando un angolo dove Ghizzardi non riesce ad arrivare. Il Bari non molla trascinato dai vari Visentin, Mazzoni , Giammarinaro e Baccari. Al 76' Cicogna corona la sua splendida giornata con il quarto goal. L'ala s'insinua di prepotenza nell'area biancoceleste e batte Cei imparabilmente. A pochi minuti dal termine il pubblico inizia a invadere il terreno di gioco e Jonni ha il suo da fare per chiudere regolarmente la contesa. La festa però per il Bari quanto per la Lazio è rinviata all'ultimo turno in quanto il Brescia con un goal di Rizzolini a Trieste si prende due punti di speranza.


Torna ad inizio pagina