Franzoni Paolo


Paolo Franzoni

Attaccante, nato a Livorno il 15 gennaio 1948.

Inizia la carriera calcistica nel 1965/66 nella Reggiana giocando una sola partita in serie B; l'anno dopo è già in serie A con la maglia del Torino ma non riuscirà ad esordire. Dal 1967/68 cambia più volte squadra nell'ambito del campionato cadetto passando prima al Livorno, poi l'anno successivo al Como dove segna i suoi primi gol e infine, nel 1969/70, si ferma nel Piacenza. La parentesi piacentina dura meno di tre anni, di cui gli ultimi due passati in serie C: nel novembre del 1971 è ceduto al Sorrento, trascorre quindi una stagione nel Brindisi e già nel novembre del 1973 è sul mercato: questo è il momento più importante della sua carriera perché viene acquistato dalla Lazio, che solo l'anno prima aveva sfiorato l'impresa dello scudetto, e perché Franzoni stesso, dopo una carriera tra B e C, ha modo di tornare nel campionato di massima serie che, non ancora ventenne, aveva vissuto da lontano giocando nel Torino.

Dopo aver collezionato un paio di panchine, il momento dell'esordio arriva poche settimane dopo il suo arrivo, il 9 dicembre 1973, e nelle condizioni più difficili: in un derby e sotto di un gol. Maestrelli lo fa entrare all'inizio del secondo tempo al posto di un evanescente D'Amico; al 46' Frustalupi lancia Garlaschelli che dalla destra rovescia verso l'area e Franzoni dall'altra parte batte in tuffo di testa superando Conti ed entrando nel mito biancoceleste. Dopo quest'esordio da record rimane nella Lazio un'altra stagione collezionando in tutto, 20 presenze e 3 reti in Campionato e 8 presenze in Coppa Italia. Saluta la serie A nel 1975/76 riprendendo a girare tra B (Avellino e Ternana) e C (Piacenza). Da allenatore guida il Sorrento in serie C2 (1981/82). Nel 2014 è il responsabile di una squadra giovanile di Livorno.



Palmares





Torna ad inizio pagina