Giovedì 30 settembre 1954 - Sulmona, - Lazio-Pescara 1-1


LAZIO: Bandini, Eufemi (46' Cialabrini), Gasbarra, Severini, Di Veroli, Cialabrini (46' Perelli), Ronzio (46' Bravi), Bravi (46' Pistacchi), Maroncelli, Mastroianni, Aizpuru.

PESCARA: Terenzi, Di Matteo, Brandimarte (46' Pupillo), Rapini, Sampò, Marventi (46' Bernardi), Pupillo (46' Lapis), Fidanza, Di Marco, Di Giulio, Orazi.

Arbitro: Sig. Francescone di Avezzano

Marcatori: 8' Eufemi (aut.), 50' Pistacchi

Note: Giuseppe Mascio su Il Corriere dello Sport scrive: autentica delusione per gli sportivi locali perché si aspettavano di vedere la prima squadra della Lazio, inoltre all'ultimo momento anche il tecnico pescarese decideva di far scendere in campo anche un Pescara zeppo di riserve, quindi i presenti hanno fischiato ogni minima sbavatura tecnica degli elementi in campo, e ne hanno fatto le spese soprattutto i pescaresi. Per quanto concerne l'andamento dell'incontro i laziali terminavano il primo tempo in svantaggio per una malaugurata autorete di Eufemi che metteva fuori causa il bravissimo Bandini, ma nella ripresa hanno dominato raggiungendo il pareggio con Pistacchi che al 50' concludeva imparabilmente una perfetta triangolazione intessuta con Bravi ed Aizpuru. Però, dieci minuti dopo, lo stesso Pistacchi falliva un calcio di rigore centrando il palo. I migliori: Di Veroli, Pistacchi, Mastroianni, Cialabrini e Bandini nella Lazio, Terenzi e Marventi nel Pescara.

La cronaca ed il tabellino
La cronaca ed il tabellino
La presentazione del match sulle pagine del "Il Momento Sera" (per gentile concessione di Andrea Rapino di Lancianosport)