Martedì 8 settembre 1959 - Roma, stadio Flaminio - Lazio-Bologna 3-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

5 settembre 1959 - Amichevole pre-campionato 1959/60

LAZIO: Cei , Molino , Eufemi, Carradori , Janich , Prini, Mariani, Visentin, Tozzi (Humberto) , Franzini , Recagni . All. Bernardini .

LAZIO: (secondo tempo) Lovati , Del Gratta , Eufemi , Carosi, Janich , Pozzan , Bizzarri, Visentin, Joan, Franzini, Recagni .

BOLOGNA: Giorcelli, Rota, Pavinato,Fogli , Greco, Bodi , Vanini, De Marco, Pivatelli, Campana, Pascutti . All. Allasio .

BOLOGNA: (secondo tempo) Giorcelli, Rota, Pavinato, Tumburus, Greco, Bodi, Randon, Fascetti, Pivatelli, Campana, Pascutti .

Arbitro: sig. Grignani di Milano .

Marcatori: 36' Visentin, 44' Recagni, 62' Pascutti, 84' Pozzan (rig) .

Note: serata tiepida,terreno in ottime condizioni. Calci d'angolo : 5 - 4 a favore della Lazio.

Spettatori: 24.000 per un incasso di circa 9 milioni di lire.


Una bella Lazio si aggiudica in modo brillante il primo test stagionale contro un'avversaria della medesima categoria. Difesa ben registrata, centrocampo propositivo, attacco veloce e ficcante : per Bernardini buone notizie e per i tifosi laziali un'iniezione di ottimismo in vista del Campionato. Si inizia con un divertente siparietto :un gattino bianco e nero entra in campo e l'arbitro deve sospendere l'incontro. Malgrado una decina di "cacciatori" il felino si allontana da solo dal terreno di gioco. Le battute iniziali vedono gli ospiti più intraprendenti e i tentativi di De Marco prima e Vanini poi sollevano qualche apprensione.La replica dei romani giunge al 12' con Visentin che però tira fiacco a rete. Segue un bello spunto di Recagni che supera due avversari e calcia a rete: Giorcelli è attento. La partita è divertente con i suoi continui cambi di fronte. Al 21' Campana con un tiro cross carico di effetto colpisce l'incrocio dei pali; un minuto dopo Tozzi (Humberto) impatta bene di testa, ma la mira è di poco alta. Dopo una "saetta" di Pivatelli fuori di non molto, la Lazio serra i tempi. Visentin, servito da uno splendido passaggio di Tozzi (Humberto) , viene preceduto da una spericolata uscita di Giorcelli. Al 36' arriva il vantaggio. Visentin , seppur pressato da due difensori, riesce a indirizzare a rete: Giorcelli non è impeccabile e il pallone entra in rete. Poco prima del riposo giunge il raddoppio. Tozzi (Humberto) tocca per Visentin che spara a rete: Giorcelli si oppone come può con il pallone che schizza sulla sinistra dove Recagni è lesto con un dosato diagonale a mettere dentro. Nella ripresa, anche perché entrano in campo le seconde linee, la partita scema un pochino d'interesse. I biancocelesti continuano ad imprimere un bel ritmo e con Joan prima e Bizzarri poi mettono in allarme la difesa felsinea. Pivatelli insidioso su punizione (con bella risposta di Lovati ) quindi poco dopo l'ora di gioco arriva il goal degli ospiti. Campana si fa largo sulla destra e crossa un bel pallone raccolto dalla testa di Pascutti che non sbaglia. Al 69' Lovati è grande nel bloccare a terra un bel tiro dello stesso Pascutti. Quindi ancora il portierone protagonista al 75' su potente punizione calciata da Pivatelli. All'84' la Lazio riesce a triplicare. Conclusione di Pozzan respinta in area da una mano di Rota. Lo stesso Pozzan converte il rigore con un tiro di estrema precisione. Prima dello scadere applausi a scena aperta per Lovati che con un gran balzo neutralizza l'ennesima punizione calciata da Pivatelli.