Martedi 22 giugno 1971 - Winterthur, Stadion Schützenwiese - Winterthur-Lazio 2-5


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

22 giugno 1971 - 1688 - Coppa delle Alpi 1971 - IV giornata

WINTERTHUR: Frei, Odermatt, Hann, Zigerlig, Bollman, Huttary (11' Luthi), Oettly, Duvoisin, Heuschi, Meili, Meyer. All. Sommer .

LAZIO: Sulfaro, Facco, Legnaro, Chinellato, Polentes (46' Morrone), Marchesi, Manservisi, Governato (46' Dolso), Chinaglia, Fava, Fortunato. All. Lovati.

Arbitro: Vacchini (Milano).

Marcatori: 10' Manservisi, 16' Facco, 34' Fava, 47' Duvoisin, 66' Dolso, 85' Oettly, 87' Morrone.

Note: temperatura calda, terreno soffice.

Spettatori: 5.000 con larghissima rappresentanza italiana.


In scioltezza e senza patemi, la Lazio domina il Winterthur e si qualifica trionfalmente alla finale della Coppa delle Alpi. Sostenuta dal tifo e dall'affetto di tremila connazionali, la squadra di Lovati chiude virtualmente l'incontro con tre reti nel primo tempo. Manservisi al 10' conclude una triangolazione Fortunato-Fava, elude il portiere ed insacca, cinque minuti più tardi è Facco, su punizione di Fortunato, a piazzare di testa un pallone sotto l'incrocio dei pali mentre al 34' è Fava che conclude un'iniziatiava di Governato con un preciso tiro a filo d'erba.

Nella ripresa si assiste alla reazione dei padroni di casa che realizzano con Duvoisin che approfitta di una disattenzione della retroguardia romana. Al 66' Dolso, subentrato al posto di Governato, raccoglie uno spiovente di Fava mancato da Chinaglia e realizza di destro. Dopo il gol di Oettly che accorcia le distanze, è Morrone a chiudere i conti con una staffilata dai 25 metri. La Lazio, in virtù delle tre vittorie, di un pareggio e delle 15 reti realizzate, chiude il girone a 22 punti. Nella classifica del suo girone è seguita dalla Sampdoria (11), dal Lugano (8) e dal Winterthur (5).

Nella classifica delle italiane ha il doppio dei punti del Verona e della Samp, con il Varese fanalino di coda. Nella classifica "svizzera" è primo il Basilea con 11 punti, seguito da Lugano, Losanna e Wintherthur. La finale quindi si giocherà il 25 del mese allo stadio St. Jacob di Basilea con i padroni di casa, i quali si sono aggiudicati le due precedenti edizioni della competizione.

Una parata del portiere svizzero
Il titolo del Corsport