Mercoledì 26 agosto 1992 - Ascoli - Ascoli-Lazio 0-4


Stagione

Turno successivo

26 agosto 1992 - 2528 - Coppa Italia 1992/93 - II turno gara d'andata - calcio d'inizio ore 15.00

ASCOLI: Lorieri, Pascucci, Pergolizzi, Zanoncelli, Benetti, Bosi, Pierleoni, Troglio, Bierhoff (79' D'Ainzara), Zaini, Carbone (82' Menolascina). A disp.: Bizzarri, Fusco, Cavaliere. All. Cacciatori.

LAZIO: Fiori, Bonomi, Favalli, Bacci, Gregucci, Cravero, Fuser, Winter, Riedle, Marcolin, Signori (68' Stroppa). A disp.: Di Sarno, Corino, Djair, Neri. All. Zoff.

Arbitro: Amendolia di Messina.

Marcatori: 21' Bacci, 51' Riedle, 66' Signori (rig), 88' Fuser.

Note: ammonito e poi espulso al 65' Benetti. Presente in tribuna l'amministratore delegato della Lazio Celon. Calci d'angolo: 9 a 2 per la Lazio.

Spettatori: 7.000 circa.

Agevole successo della Lazio al "Del Duca" di Ascoli per il debutto in Coppa Italia. Con una condotta di gara lineare i ragazzi di Zoff piegano senza grossi affanni i bianconeri del Presidente Rozzi. Dopo venti minuti senza particolari emozioni arriva il vantaggio. Signori scambia dalla bandierina con Winter e crossa al centro dove Bacci in completa solitudine mette dentro di testa. Per il jolly è la prima segnatura in maglia biancoceleste dopo due anni di militanza. Dopo alcuni numeri senza fortuna di Riedle e un pericoloso colpo di testa dell'ex Troglio, Amendolia manda tutti negli spogliatoi. Nei primi minuti della ripresa i marchigiani si rendono pericolosi prima con Bierhoff e quindi con Zaini, ma Fiori riesce a cavarsela anche con il decisivo aiuto di Bonomi. Al 51' un gran goal di Riedle permette il raddoppio. Il tedesco ruba palla a Zanoncelli, evita il libero con una rapida conversione e con il piede mancino centra il sette alla sinistra di Lorieri. Al 66' ancora Riedle protagonista. Benetti, ormai stremato dalle giocate del centravanti, lo cintura vistosamente nella propria area e Amendolia indica il dischetto. Signori non sbaglia il penalty. A due minuti dalla fine Fuser chiude una triangolazione con Riedle e con un gran tiro dai venti metri fulmina Lorieri. Zoff al termine della partita si dichiara soddisfatto e dichiara alla stampa: "La squadra si è mossa bene, è rimasta sempre corta e a tratti è stata eccellente. Stasera abbiamo provato con buoni risultati il fuorigioco".