Mercoledì 27 marzo 1963 - Roma, stadio Flaminio - Lazio-Inter 2-1


LAZIO: Cei (46' Rossi), Zanetti, Galvanin, Rodaro (75' Fabrizi), Pagni, Gasperi, Bizzarri (57' Calleri), Governato, Bernasconi, Moschino, Longoni (29' Graziani). All. Lovati . D.T. Lorenzo .

INTER: Buffon (70' Di Vincenzo), Morbello, Landini (I), Zaglio (75' Fusari), Tagnin, Picchi, Bicicli, Di Giacomo, Pagani, Masiero, Boninsegna . All. Helenio Herrera .

Arbitro: sig. Monti di Ancona.

Marcatori: 63' Bernasconi, 64' Pagani, 75' Calleri .

NOTE: splendida giornata primaverile, terreno in buone condizioni .

La cronaca ed il tabellino de "L'Unità"
Graziani e Rossi all'uscita dal campo
Il rigore fallito dall'interista Boninsegna
Ancora Graziani e Rossi con Bernasconi

Complice la sosta per la partita della Nazionale in Turchia, Lazio e Inter trovano il tempo per sfidarsi in amichevole. Un bel sole d'inizio primavera permette un buon afflusso di pubblico sulle scalee del Flaminio. Squadre rabberciate, ma che danno modo di osservare qualche giovane interessante. Succede poco nei primi quarantacinque minuti mentre nella ripresa le emozioni non mancano. E' la Lazio a passare per prima con Bernasconi che finalizza un suggerimento del subentrato Graziani. Nella circostanza qualche responsabilità ricade su Buffon. Immediata è comunque la replica dei neroazzurri che paraggiano con Pagani appena un minuto dopo. Successivo rigore per gli ospiti e sul dischetto va un giocatore di cui si dice un gran bene. Boninsegna calcia di forza, ma il tiro è sopra la traversa di Rossi. Al 75' giunge il goal risolutivo. E' Calleri a mettere dentro un passaggio di Graziani senz'altro la più piacevole sorpresa della giornata assieme al vivace Bernasconi. Tra i milanesi il migliore risulta Di Giacomo .