Mercoledì 29 febbraio 1956 - Bergamo, stadio Mario Brumana - Atalanta-Lazio 1-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

29 febbraio 1956 - Campionato di Serie A 1955/56 - XIX giornata

LAZIO: Lovati, Molino, Di Veroli, Sassi (II), Sentimenti (V), Villa, Muccinelli, Vivolo, Bettini, Burini, Selmosson. All. Carver.

ATALANTA: Galbiati, Cattozzo, Corsini, Angeleri, Zannier, Vittoni, Lenuzza, Annovazzi, Rozzoni, Bassetto, Sabbatella. All. Bonizzoni.

Arbitro: sig. Rigato di Mestre.

Marcatori: 15' Bassetto (rig), 18' Bettini.

Note: giornata soleggiata; terreno in buone condizioni ma leggermente scivoloso. Calci d'angolo 4 a 3 a favore dell'Atalanta.

Spettatori: 6.000.


Cornelio Melocchi su La Gazzetta dello Sport titola il suo articolo "Un verdetto giusto", infatti due o tre volte la porta di Lovati sembrava sul punto di capitolare, il rigore concesso da Rigato per un fallo di mani di Sentimenti (V) era apparso alquanto discutibile, ma la Lazio si riabilitava immediatamente con un pallone beffardo di Bettini, al 75' Rozzoni aveva la palla giusta per prendersi l'intera posta invece colpiva in pieno il montante. Anche Bruno Roghi su Il Corriere dello Sport scrive: "Riprende quota la Lazio pareggiando sul terreno bergamasco".