Mercoledì 3 ottobre 1973 - Sion, Stade de Tourbillon - FC Sion-Lazio 3-1


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

3 ottobre 1973 - 1781. Coppa Uefa 1973/74 - Trentaduesimi di finale - Ritorno

FC SION: Donze, Valentini, Trinchero, Bayic, Dayen, Hermann, Barberis, Schaller, Luisier, Quentin, Isoz.

LAZIO: Pulici F., Petrelli, Martini L., Wilson, Oddi, Nanni (70' Mazzola (II)), Garlaschelli, Re Cecconi, Chinaglia, Frustalupi, Inselvini. A disp. 12 Avagliano, 13 Labrocca, 14 Facco, 16 D'Amico. All. Maestrelli.

Arbitro: sig. Biwersi (Germania).

Marcatori: 10' Garlaschelli, 14' Isoz, 57' Barberis, 90' Isoz.

Note:

Spettatori: n.d.

La vittoria dell'andata ha stordito la Lazio al punto di aver preso questa trasferta sottogamba. La mente probabilmente era alla vicina trasferta di domenica a Vicenza per la prima di campionato. I biancazzurri passano al 10 minuto con Garlaschelli, abile a sfruttare un'ingenuità della difesa elvetica. Forse questa rete li rende ancora più deconcentrati e al 14° è il funambolo Isoz che pareggia beffando la difesa. La Lazio rinuncia a giocare e si fa mettere sotto dal Sion che attacca forsennatamente spinto anche dal caloroso pubblico amico. Anche nella ripresa la musica non cambia e Barberis al 57° porta a due le reti svizzere. Il Sion ci crede, ma per fortuna riesce a segnare la terza rete solo al 90° sempre con Isoz, imprendibile per gli stralunati difensori biancazzurri. Nello spogliatoio scoppia una rissa tra Chinaglia uscito fuori dai gangheri e Martini che non sopportava i suoi rimbotti e che aveva coinvolto tutta la squadra. Per questo Maestrelli decide di non tornare a Roma ma di portare la squadra direttamente in ritiro a Vicenza, in attesa dell'inizio del campionato. E decide pure di fare il viaggio più lungo: Da Sion a Ginevra con il pullman la squadra ci impiega quasi 4 ore, poi aereo fino a Torino; quindi coincidenza fino a Bologna, e di nuovo in pullman fino a Vicenza. All'arrivo, stremati, i giocatori avevano chiarito tutto e la calma era ritornata.



Torna ad inizio pagina