Mercoledi 7 ottobre 2009 - Ravenna, stadio Bruno Benelli - Ravenna-Lazio 0-1


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

7 ottobre 2009 - Amichevole

RAVENNA: Rossi, Ferrario, Basso (78' Sabato), Fasano (46' Fabbri), Squillace, Rossetti (46' Riberto), Sciaccaluga (46' Fonjock), Cavagna, Packer (65' F.Zanella), Piovaccari (65' Scappini), Gerbini Polo. A disposizione: Anania, Toledo. Allenatore: Esposito.

LAZIO: Bizzarri, Perpetuini, Stendardo, Luciani, Del Nero, Baronio (46' Sevieri), Ledesma, Foggia (67' Cavanda), Matuzalem (46' Mauri) Eliseu, Inzaghi. A disposizione: Iannarilli, Sciamanna, Crescenzi, Ricci, Coppola. Allenatore: Ballardini.

Arbitro: Sig. D'Alessio (Forlì).

Marcatori: 32' Foggia.

Note: il ricavato della serata è devoluto alla famiglia del giovane calciatore albanese scomparso in un incidente stradale il 18 settembre scorso. Il sindaco di Ravenna ha consegnato una targa all'allenatore ravennate Davide Ballardini. Osservato un minuto di silenzio in onore di Brian Filipi.

Spettatori: 2.157 paganti per un incasso di € 18.157,00.


Brian Filipi, il giovane calciatore ravennate deceduto in un incidente stradale in ricordo del quale è stata disputata l'amichevole di questa sera
Cristian Ledesma in azione
Francelino Matuzalem in una fase dell'incontro
Simone Inzaghi in un fotogramma della gara
Pasquale Foggia

Il Corriere dello Sport - Stadio riporta:

La Lazio ha battuto 1-0 il Ravenna nel test amichevole organizzato per ricordare Brian Filipi, giocatore albanese scomparso lo scorso 18 settembre in un incidente stradale. Allo stadio Benelli c'è tanta commozione per il ricordo della giovane promessa. Il sindaco della città romagnola, prima dell'inizio della partita, consegna una targa commemorativa al tecnico Davide Ballardini, originario proprio del capoluogo. Tanta commozione, ma anche tanta sorpresa per il fatto, e qui veniamo all'aspetto tecnico, di vedere in campo Cristian Ledesma, centrocampista argentino che da parecchi mesi non indossava più la maglietta biancoceleste. Uno dei due storici dissidenti (l'altro è Goran Pandev) ha giocato sin dal 1' con a fianco Roberto Baronio. Non solo. Tra le fila biancocelesti bisogna registrare anche il rientro in campo, al centro della difesa, di Guglielmo Stendardo, anch'esso messo un po' in disparte dalla società e dal tecnico.

Oggi per entrambi c'è stata l'opportunità di tornare in campo e le cose non sono andate affatto male. La Lazio va in vantaggio al 33' del primo tempo quando Inzaghi, schierato in attacco come unica punta, serve Foggia che non ci pensa su due volte e trafigge il portiere ravvennate. Nella ripresa viene dato riposo a Matuzalem e Baronio e vengono gettati nella mischia Mauri e Sevieri. Il Ravenna prova a bucare la difesa biancocleste ma Bizzarri non si fa sorprendere. Al 23' Ballardini fa rifiatare anche Foggia, il migliore in campo per la Lazio. La squadra guidata da Ledesma cerca ancora di trovare la via del gol ma il punteggio rimane invariato. Alla fine abbracci e sorrisi fra le due squadre. Anche per Ledesma è l'occasione per tornare finalmente a pensare solo al campo.

Il Diesse Igli Tare, albanese come Filipi, disse subito sì all'iniziativa e ieri ne ha ribadito l'importanza ed il significato: "Ne abbiamo discusso insieme all'allenatore e ovviamente ci siamo trovati subito d'accordo. L'idea dell'amichevole è stata acolta con entusiasmo dalla società. Non conoscevo personalmente Brian, ma lo seguivo. Faceva parte della nazionale Under 21 albanese, era un giovane promettente, era stato seguito pure dal Palermo. Abbiamo provato tutti un dolore fortissimo".


L'amichevole con la Lazio, ricavato in beneficenza, ha attirato oltre 2mila spettatori. In campo la sorella e il padre del ragazzo, hanno ricevuto l'abbraccio di tutto lo stadio. Cori, fotografie e applausi, Ravenna non dimenticherà mai il campioncino arrivato in Italia per inseguire un sogno, prima che ci si mettesse di mezzo un destino assurdo. Il tragico filo conduttore ha portato la curva giallorossa a tributare un immancabile omaggio a Gabriele Sandri, tifoso laziale che ha perso la vita in un autogrill nei pressi di Arezzo. La partita scivola via senza regalare troppi sussulti, finisce 1-0 per la Lazio con gol di Foggia ma questo per una volta è un dettaglio.

Fonte: sito web Sanmarinortv.sm