Olimpia


L'aquila Olympia
Olympia insieme a José Maria Bernabè
Olympia atterra sul trespolo dopo il volo sull'Olimpico
Olympia portata sotto la Curva Nord da José Maria Bernabé
1 ottobre 2010: dal sito della Lazio il nome ufficiale assegnato al rapace

Olympia è un'aquila reale americana che, a partire dal 22 settembre 2010 in occasione della gara di Campionato Lazio-Milan, volteggia sopra il prato dello stadio Olimpico di Roma poco prima del fischio d'inizio delle partite interne disputate dalla S.S. Lazio.

Il nome originale del rapace è "Dulcinea" ma, a seguito di un sondaggio effettuato dalla Società tra i tifosi biancocelesti, in data 1 ottobre 2010, le viene assegnato quello di "Olympia" dopo un ballottaggio con altre proposte tra cui "Vittoria". Olympia si ciba di pollo, salmone o coniglio una volta al giorno, pesa 12 chilogrammi e ha un'apertura alare di due metri e mezzo. E' un'aquila femmina "testa bianca di mare", è autosufficiente nell'igiene e adora l'acqua e gli addestratori le lasciano delle bacinelle dentro le quali si lava. Vive nel Centro Sportivo di Formello dove è seguita da un veterinario a disposizione e da tre falconieri. La Lazio l'ha acquistata dalla società iberica Eagle & Victory Srl per 7.500 euro.

Juan Bernabé è il suo addestratore ma è José Maria Bernabè che l'accompagna sul prato dello stadio romano durante le esibizioni. Per ripercorrere tuttavia i momenti e le vicende che hanno visto protagonista l'aquila Olympia, consultare la seguente pagina di cronaca: E l'aquila volò sul prato dell'Olimpico....

Nota: il rapace è nominato sui media talvolta come "Olimpia", nome annunciato sul sito ufficiale della Società in data 1 ottobre 2010 (vedasi foto a lato).





Torna ad inizio pagina