Sabato, 13 giugno 1970 - Zurigo, Letzigrund Stadion - Zurigo-Lazio 0-3


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

13 giugno 1970 - 1648 - Coppa delle Alpi 1970 - III giornata

ZURIGO: Grob, Kyburz (65' Grunig), Stierli, Matus, Leimgruber, Kulm, Corti, Martinelli, Kunzli, Quentin, Volkert. All.

LAZIO: Di Vincenzo, Papadopulo, Facco, Wilson, Governato, Marchesi, Massa, Mazzola (II), Chinaglia, Ghio, Nanni (43' Polentes). A disp. Fiorucci. All. Lorenzo.

Arbitro: Sig. Bucheli (Italia).

Marcatori: 29' Ghio, 53' Chinaglia, 89' Chinaglia.

Note: tempo buono, terreno in ottime condizioni.

Spettatori: 3.000 circa.

Dal Corsport del 15/06/70
Il tabellino di un quotidiano zurighese

Una Lazio in grande salute piega nettamente lo Zurigo e conquista la testa della classifica nel girone italiano. Solidi in difesa, mobili a centrocampo, incisivi in attacco, i biancocelesti annichiliscono i padroni di casa con una condotta di gara perfetta. Malgrado un dominio territoriale sin dalle prime battute di gioco, i romani passano solamente al 29'. Punizione a metà campo calciata da Massa per Governato che dalla sinistra crossa al centro: respinta debole di un difensore e Ghio è lesto a mettere in rete. Gli svizzeri reagiscono con una bella conclusione di Martinelli che lambisce il palo e con Kunzli che viene anticipato da Papadopulo al momento del tiro a rete. Prima del riposo Grob è splendido nel dire di no a un gran tiro di Mazzola (II). Nella ripresa la Lazio riparte di slancio e Massa centra il montante a seguito di un'azione di calcio d'angolo.

Al 53' giunge il raddoppio ad opera di Chinaglia che sorprende il portiere elvetico, coperto da alcuni suoi difensori, con un tiro molto angolato. Lo show laziale prosegue con tante occasioni (Mazzola (II), Massa e Chinaglia) sventate da Grob che si conferma portiere di assoluto valore. Proprio allo scadere Chinaglia realizza in mischia la terza segnatura. Con il successo di Zurigo la Lazio con 5 punti supera in classifica la Fiorentina che impatta (1-1) con il Basilea il quale conquista nella giornata, con un turno d'anticipo, il diritto a disputare la finale prevista per il 19 di giugno. La Lazio è attesa proprio dal Basilea nell'ultimo turno di qualificazione.