Sabato 11 agosto 2007 - Fiuggi, stadio Campo i Prati - Triangolare Lazio-Fiuggi-Ferentino


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

11 agosto 2007 - Amichevole precampionato - Triangolare di Fiuggi con Lazio-Fiuggi-Ferentino


I GARA: LAZIO-FIUGGI 7-0

LAZIO: Berni, Belleri, Tuia, Kolarov, Mudingayi, Baronio, Manfredini, Del Nero, S.Inzaghi, Tare. Allenatore: D.Rossi.

FIUGGI: Fiorini, Iovino, Bauco, Scardella, Lucarelli, Proietto, Fortunato, Ciancarelli, Zangrilli, De Paolis, Dell'Uomo. A disposizione: Ercoli, De Santis, Liberatori, Colarossi, Oliveira, Maggi. Allenatore: Bonanni.

Arbitro: Sig. Paoli (Veroli).

Marcatori: 11' S.Inzaghi (rig.), 14' S.Inzaghi, 28' Kolarov, 33' S.Inzaghi, 35' Mudingayi, 37' Manfredini, 45' Tare.


II GARA: LAZIO-FERENTINO 3-0

LAZIO: Ballotta, Scaloni, Stendardo, Cribari, Zauri, Mudingayi (27' Kolarov), Ledesma, Mutarelli, Mauri (32' |Del Nero), Pandev, Rocchi. Allenatore: D.Rossi.

FERENTINO: Ciocca, Virgili, Scialzo, Rallo, Parricone, Frioni, Flavi, Cucchi, Campagna, Parrotti, Altario. A disposizione: Stancapiano, Falici, Marriu, Bonacquisti, Porcarelli, Carlini. Allenatore: Parrotti.

Arbitro: Sig. Paoli (Veroli).

Marcatori: 7' Pandev, 16' Rocchi, 36' Pandev.


III GARA: FIUGGI-FERENTINO 0-4

FIUGGI:

FERENTINO:

Arbitro: Sig. Paoli (Veroli).

Marcatori: 8' Cucchi, 21' Altario, 43' Viviani, 45' Viviani.


Note: gare disputate sulla durata di 45 minuti di gioco.

Spettatori:


Lazio-Fiuggi: il calcio di rigore di Simone Inzaghi
Lazio-Fiuggi: Simone Del Nero in azione

Il triangolare di Fiuggi si è rilevato un test davvero amichevole per la squadra di Rossi, preoccupato solo di alleggerire il lavoro per favorire lo scarico atletico e la brillantezza e di concentrarsi sulla Dinamo Bucarest. Inzaghi, dopo il tris è ormai vicino al rilancio, Behrami è rimasto precauzionalmente a riposo, ma non desta preoccupazioni l'affaticamento palesato agli adduttori, in mattinata s'è allenato regolarmente con i compagni, mentre nel pomeriggio ha lavorato in piscina insieme a Firmani anche lui fermo per un indolenzimento al quadricipite della coscia destra, comunque lo svizzero martedì scenderà regolarmente in campo; buona la prova di Del Nero. In questo incontro il tecnico ha sperimentato la Lazio-Due, con Diakite e Makinwa ancora fermi, ha sperimentato un tandem centrale inedito con Belleri ed il giovanissimo Tuia, De Silvestri e Kolarov esterni; il serbo si è fatto apprezzare soprattutto in fase di spinta, ha colpito una traversa su punizione con un sinistro pieno d'effetto, poi ha segnato un gol travolgente, s'è conquistato un pallone e poi tutto solo l'ha scaricato in rete dal limite dell'area di rigore, una forza della natura! A centrocampo giostravano Baronio, Mudingayi e Manfredini, con la fantasia di un Del Nero in perenne movimento e pieno d'iniziative dietro le punte, la Lazio l'ha acquistato come vice Pandev, ma non potendo contare su Meghni, lo sta utilizzando in alternativa a Mauri; S.Inzaghi ha registrato una tripletta ed una grande voglia, un tocco di palla morbido, buona velocità e capacità d'inserimento: il primo lo ha segnato su rigore, il secondo di piatto a porta vuota, il terzo era in sostanza un autogol sul tentativo di assist a Tare.


La Gazzetta dello Sport titola: "Pandev e Rocchi avvisano la Dinamo. Nel triangolare di Fiuggi ancora bene il gruppo Rossi. Attesa Champions: 3.500 biglietti venduti in un giorno".

Continua la "rosea": Testa alla Dinamo e gambe al triangolare. La Lazio mette a punto gli ultimi dettagli in vista del preliminare (in programma martedì 14) rifilando 10 reti in due tempi tra Fiuggi (prima categoria) e Ferentino (serie D). Test poco attendibile, certo, ma che è servito a Delio Rossi per avere qualche risposta. Per esempio: Rocchi sta bene, la botta alla schiena è ormai superata. La seconda: Behrami non ha giocato, ma non salterà la gara di martedì, togliendo presumibilmente il posto a un Mudingayi che pure è parso in ottime condizioni (suo uno splendido gol con sinistro da 20 metri sotto la traversa). E ancora: Pandev è la vera guida della squadra. Oltre ai complimenti dell'allenatore, per lui parlano anche i numeri estivi: 9 gol in 10 amichevoli, media meritevole di nota. Poi una preoccupazione in più: Mauri si è fermato nei 45' con il Ferentino, colpa di un'infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio destro. E infine: Kolarov dimostra qualità tecniche sopra la media, di sinistro ha prima colpito la traversa su punizione, poi ha segnato di potenza da posizione defilata. Ma per il preliminare Rossi preferisce puntare su chi ha più esperienza. Tra i giocatori la tensione comincia a salire: Rossi ha mostrato alla squadra i primi video della Dinamo Bucarest. E cresce anche la febbre in città: in un solo giorno sono stati venduti 3.500 biglietti. Siamo a quota 13.500, ma c'è il rischio di qualche problema con i tifosi romeni, annunciati in 7.000. La Lazio, tra l'altro, ha inviato in Romania solo mille tagliandi.