Sabato 13 agosto 1994 - Saint Vincent, stadio P.G. Perrucca - Trofeo Val D'Aosta con Torino ed Everton


Stagione

Amichevole precedente - Amichevole successiva

13 agosto 1994 - Amichevole pre-campionato 1994/95 - Triangolare amichevole di 45' a partita.


LAZIO-TORINO: 0-0 (5-4 dopo i calci di rigore)

LAZIO: Marchegiani, Bacci, Favalli, Di Matteo, Chamot, Cravero, Rambaudi (17' Bergodi), Fuser, Boksic, Winter, Casiraghi. All. Zeman.

TORINO: Pastine, Falcone, Sogliano (37' Petrachi), Scienza, Caricola, Pessotto, Angloma, Rizzitelli, Silenzi, Pelé (37' Cristallini), Bonetti.

Arbitro: Cesari.

Marcatori serie rigori: Boksic, Cravero, Casiraghi, Bergodi, Di Matteo. Sbagliano la trasformazione: Fuser e Winter. Per il Torino errori di Scienza, Petrachi e Caricola.

Note: Espulso al 16' Chamot per un fallo su Rizzitelli.



LAZIO-EVERTON: 4-0

LAZIO: Marchegiani, Negro, Bacci, Di Matteo (26' Venturin), Bergodi, Cravero, Rambaudi (28' Della Morte), Winter, Casiraghi, De Sio, Boksic. All. Zeman.

EVERTON: Southall, Jackson, Hinchcliffe, Unsworth, Watson, Samways, Stuart (28' Priest), Cottee, Rideout, Ebbrell, Limpar.

Arbitro: Lana.

Marcatori: 4' Casiraghi, 11' Casiraghi, 43' Casiraghi, 44' Winter.


Il biglietto (celeste) in "Gradinata"
La locandina della manifestazione
Il biglietto (verde) in "Tribuna Laterale"

Dopo quasi un mese di preparazione trascorso oltralpe, la Lazio torna in Italia per disputare il triangolare valdostano dedicato alla memoria di Pier Cesare Baretti. Dopo la gara iniziale in cui l'Everton piega il Torino per 2-0, i biancocelesti scendono in campo contro i granata. E' la miglior Lazio del momento,ad eccezione dell'infortunato Signori, quella che Zeman decide di schierare. L'incontro è sin dalle prime battute molto interessante e la squadra mette in mostra pressing e agilità nel distendersi in avanti. Al 16' Cesari espelle Chamot per un fallo su Rizzitelli e la decisione sembra molto fiscale. Malgrado l'inferiorità numerica è la Lazio a fare la partita e ad avere le occasioni migliori con Fuser, Casiraghi(che di testa colpisce l'incrocio dei pali) e Winter. Sul finale dei 45 minuti Pelé e Petrachi si rendono pericolosi, ma l'incontro termina a reti bianche. Nei calci di rigore che ne seguono è Marchegiani a fare la differenza riuscendo a respingere l'esecuzioni di Scienza, Petrachi e Caricola. Contro gli inglesi dell'Everton è Casiraghi il grande protagonista. Il centravanti finalizza prima un assist di Boksic e quindi uno di Cravero. La Lazio gioca e diverte meritandosi gli applausi del pubblico convenuto. Nei minuti conclusivi ancora Casiraghi e Winter arrotondano il punteggio. Per Zeman giungono dei segnali molto positivi, per il neopresidente Zoff la soddisfazione d'inaugurare la sua carriera dirigenziale nel migliore dei modi.