Sabato 24 aprile 1965 - Torino, stadio comunale - Torino-Lazio 2-0


Stagione

Turno precedente - Turno successivo

24 aprile 1965 - 29 - Campionato di Serie A 1964/65 - XXIX^ Giornata

TORINO : Vieri, Buzzacchera, Fossati, Puja, Cella, Rosato, Meroni, Ferrini, Hitchens, Ferretti, Crippa. All. Rocco .

LAZIO: Cei, Zanetti, Vitali, Carosi, Pagni, Galli, Mari, Gasperi, Piaceri, Governato, Petris. All. Mannocci.

Arbitro: Sig. Roversi (Bologna).

Marcatori: 30' Ferrini, 82' Ferretti.

Note: tempo buono, terreno in ottime condizioni. Espulsi : Gasperi e Galli. Ammoniti : Pagni e Piaceri. Calci d'angolo : 4 - 1 a favore del Torino .

Spettatori: 15.000 circa.

L'espulsione di Galli
Il Campionato riprende dopo l'impegno della Nazionale in Polonia con questo anticipo al sabato in previsione della semifinale di Coppa delle Coppe che vede il Torino impegnato in Germania con il Monaco 1860. I granata devono fare a meno dell'infortunato Simoni e di Poletti alle prese con problemi familiari; nella Lazio Mannocci rilancia la coppia d'attacco Petris - Piaceri sulla quale a inizio stagione si erano appuntate molte speranze. L'inizio è favorevole ai romani che al 2' vanno vicinissimi al vantaggio. Governato si libera di Puja e Rosato, ma calcia in bocca a Vieri. Rispondono i padroni di casa con un colpo di testa di Crippa che non sorprende Cei . Dopo le prime schermaglie il Toro prende con decisione le redini del gioco. Il fortino biancoceleste resiste sino alla mezz'ora allorché Ferrini, ricevuta la sfera da Hitchens, scarta Carosi, e batte a rete con violenza e precisione : nulla da fare per Cei. A inizio ripresa la Lazio accelera le operazioni alla ricerca del pareggio. Fiacchi e velleitari sono i tentativi di Piaceri e Petris, un po' più pericolosi sono quelli di Mari. I granata tornano in avanti e ci vuole un super Cei su una cannonata dell'effervescente Hitchens. Dopo un'incursione pericolosa di Governato, l'arbitro Roversi sale in cattedra. E' il 69' quando uno scontro molto duro tra Ferretti e Gasperi vede il giocatore della Lazio espulso dal direttore di gara. Il provvedimento è eccessivo e lascia la squadra di Mannocci in dieci . Ma non è finita. Cinque minuti più tardi Galli toglie con eleganza il pallone dai piedi di Ferrini, il quale torna sul libero laziale piantandogli i tacchetti di una scarpa sulla mano. Galli sferra un cazzotto in risposta alla grave scorrettezza del torinista . Giusto cartellino rosso per Galli (il primo in quindici anni di carriera) ma incredibilmente neanche un rimprovero verbale per Ferrini !. Malgrado le avversità , la Lazio potrebbe agguantare il pareggio all'80' . Vitali calcia con violenza una punizione ed è il palo a salvare Vieri che appare nettamente battuto. Nel proseguimento dell'azione Ferretti, servito da Ferrini , riesce a raddoppiare. Prima della chiusura Puja colpisce la traversa legittimando così il successo granata. Sempre più nera risulta la classifica anche se le partite "impossibili" sono terminate e il calendario offre uno spiraglio di ottimismo .