Storia del Campionato di Serie A 1960/61


Una formazione biancoceleste 1960/61
La Juventus Campione d'Italia 1960/61 - Dal sito forzajuve.org
Il Corriere dello Sport riporta gli esiti finale del massimo campionato

Stagione

Storia del Campionato di Serie A 1959/60 - Storia del Campionato di Serie B 1961/62

Storia dei campionati


Il campionato 1960/61 coincise con la prima retrocessione della Lazio in Serie B dall'introduzione del girone unico. Il caos dirigenziale, la crisi finanziaria, la conduzione tecnica e una campagna acquisti non adeguata fecero sì che la squadra finisse la stagione all'ultimo posto in classifica. Insieme ai biancocelesti scesero tra i cadetti il Napoli ed il Bari, mentre furono promosse nella serie maggiore il Venezia, l'Ozo Mantova ed il Palermo. Il torneo fu vinto dalla Juventus, con 49 punti, che, grazie ad un girone di ritorno entusiasmante, si aggiudicò il titolo precedendo il Milan e l'Internazionale che finirono rispettivamente a 45 e 44 punti. La Lazio totalizzò appena 18 punti, frutto di cinque vittorie di cui due interne nel girone d'andata con la SPAL ed il Torino ed altre tre, tutte esterne, nel girone di ritorno con il Napoli, (per 2-5), con la Roma, (per 1-2) e con il Catania per per 0-1, otto pareggi e ventuno sconfitte.

I biancocelesti furono battuti undici volte in casa, nel derby d'andata persero per 0-4, e dieci volte in trasferta e tra queste sconfitte bisogna ricordare la partita Inter-Lazio persa per 7-0. I goal subiti furono 63, peggior difesa del campionato e quelli fatti 30, secondo peggior attacco del torneo. Il miglior marcatore biancoceleste fu Orlando Rozzoni con 11 reti, di cui 2 nel derby vittorioso per 2-1, seguito da Giancarlo Morrone con 4. I giocatori più presenti furono Franco Carradori con 32 gare, Rozzoni con 30 ed Adelmo Eufemi e Francesco Janich con 28. Nel corso del campionato la Lazio cambiò per tre volte la conduzione tecnica: il 1° dicembre fu destituito Fulvio Bernardini che fu sostituito con Enrico Flamini coadiuvato dal dirigente Rodolfo Bevilacqua. Poi, il 6 gennaio 1960, fu Jesse Carver ad assumere la guida della squadra.


La classifica finale del Campionato 1960/61. Da notare che, dopo gli spareggi, fu retrocesso anche il Bari




Stagione << Storia del Campionato di Serie A 1959/60 Storia del Campionato di Serie B 1961/62 >> Storia dei campionati Torna ad inizio pagina