Storia del Campionato di Serie A 1970/71


Una formazione della Lazio 1970/71
Scritte contro Lenzini al Foro Italico dopo la retrocessione
L'Inter Campione d'Italia 1970/71

Stagione

Storia del Campionato 1969/70 - Storia del Campionato di Serie B 1971/72

Storia dei campionati


Il Campionato 1970/71, composto da 16 squadre con 3 retrocessioni, inizia il 27 settembre 1970 per finire il 23 maggio 1971. Favorite d'obbligo sono le due milanesi, i campioni d'Italia del Cagliari, le squadre torinesi, la Fiorentina e il Napoli.

Per la squadra biancazzurra, dopo una travagliata estate dovuta alle polemiche della campagna acquisti, ci si aspetta una'altra salvezza tranquilla. Dopo le prime 4 giornate la testa della classifica vede in parità il Cagliari e il Napoli con 7 punti, ma durante la sosta per gli impegni della Nazionale, i sardi perdono il loro bomber Luigi Riva, vittima di un gravissimo infortunio in maglia azzurra che influirà sulla stagione degli isolani. All'8a giornata comandano i partenopei con 14 punti, uno più del Milan e 3 più dei sardi e di un ottimo Bologna. La sorpresa è il neopromosso Foggia del giovane allenatore Tommaso Maestrelli che staziona nella parte alta della classifica.

I biancazzurri sono penultimi a 5 punti assieme al Catania e alla Fiorentina vera delusione del Campionato con soli 5 punti. Al giro di boa è il Milan a staccare tutti chiudendo a 24 punti, seguito dal Napoli a 22 e l'Inter a 21. Catania e Lazio chiudono ultime a 9 punti, e sembrano già spacciate. A dieci giornate dalla fine lo Scudetto sembra un'affare a tre fra Milan 30, Inter a 29 e Napoli a 27. Perde terreno la Juventus, mai resasi protagonista, mentre la Lazio, dilaniata da contrasti interni, è ultima a 12 punti. Alla 23a giornata si assiste al sorpasso dei nerazzurri ai danni dei cugini rossoneri che si rafforza con il trascorrere delle giornate. Fa scalpore il terzultimo posto dei viola, mentre il Foggia perde posizioni, non riuscendo a ritrovare lo smalto del girone d'andata. Anonimi i campioni del Cagliari, del Torino, del Verona e della Roma. Lo Scudetto viene assegnato all'Inter il 2 maggio 1971 (5-0 sul Foggia in crisi).

Il Catania è la prima squadra a retrocedere in Serie B, seguita, la domenica seguente, dalla Lazio, mentre all'ultima giornata ritorna nei cadetti il Foggia, salvando così clamorosamente la Fiorentina che tutti davano per spacciata. In Serie A vengono promosse il Mantova, l'Atalanta ed il Catanzaro.



La classifica finale del torneo




Stagione << Storia del Campionato 1969/70 Storia del Campionato di Serie B 1971/72 >> Storia dei campionati Torna ad inizio pagina