Storia della stagione 1920/21


Stagione 1920/21

Storia della stagione 1919/20 - Storia della stagione 1921/22

Storia delle Stagioni calcistiche


Il Campionato fu diviso in cinque gironi settentrionali e tre centromeridionali. La Lazio fu assegnata naturalmente al girone laziale e dovette competere con Fortitudo, Juventus Audax, Pro Roma, Audace, U.S. Romana, Vittoria e Roman. Le prime due squadre del girone sarebbero state ammesse alle semifinali regionali del centro-meridione e la squadra vittoriosa avrebbe sostenuto la finalissima con la vincente dei gironi settentrionali. Nel proprio girone la Lazio finì al 2° posto dietro la Fortitudo, dopo una competizione durissima. I biancocelesti totalizzarono 22 punti contro i 27 della Fortitudo e precedettero la 3^, la Juventus Audax, di 5 punti. Più distanziate le altre formazioni. La Lazio vinse 10 incontri, ne pareggiò due e ne perse altrettanti. Segnò 45 reti e ne subì 12.

Le sole sconfite arrivarono con la Fortitudo in casa e con la Juventus Audax in trasferta. I pareggi li ottenne con la Fortitudo in trasferta, giocando in dieci, e con il Vittoria. Le rimanenti partite furono vinte con largo punteggio. Indubbiamente la Fortitudo fu più forte e meglio attrezzata, ma la Lazio non sfigurò affatto. Per decidere, quindi, le squadre che avrebbero dovuto sostenere la finale interregionale centro-meridionale, la Lazio fu abbinata a Naples e Livorno in un girone con partite di andata e ritorno. La Lazio terminò all'ultimo posto perdendo tre partite e pareggiandone una in casa con il Naples. Il girone centro-meridionale fu vinto dal Pisa che nella finalissima nazionale perse con la Pro Vercelli che quindi divenne Campione d'Italia 1920/21.




Stagione 1920/21 << Storia della stagione 1919/20 Storia della stagione 1921/22 >> Storia delle Stagioni calcistiche Torna ad inizio pagina