Storia della stagione 1933/34


Stagione

Storia della stagione 1932/33 - Storia della stagione 1934/35

Storia delle Stagioni calcistiche


La classifica finale del Campionato
Una fase di Juventus-Ambrosiana del 1 aprile 1934. Non superando la Juventus, la partita finì in pareggio, l'Ambrosiana dovette rinunciare al sogno di raggiungere i bianconeri

Il campionato nazionale 1933/34 fu vinto dalla Juventus con 53 punti che precedette l'Ambrosiana Inter con 49 e il Napoli con 46. Retrocessero in serie B il Genova 1893, il Casale e il Padova. La Lazio si classificò al 10° posto con 31 punti. Il suo campionato risultò modesto ma inizialmente l'obiettivo era quello di una tranquilla salvezza, per cui il risultato finale non fu troppo deludente. Da segnalare il pareggio imposto a Torino alla forte Juventus per 2-2 e la vittoria per 4-0 in casa con il Milan. In negativo vi fu la sonora sconfitta di Milano con l'Ambrosiana Inter per 8-1 e il derby di andata giocato a Testaccio e perso per 5-0 ma con l'attenuante di aver giocato la partita in nove giocatori per il gravissimo infortunio iniziale di Del Debbio, frattura della gamba, e quello, all'inizio del 2° tempo, dell'altro marcatore Bertagni.

Nel derby di ritorno la Lazio dovette fare a meno dell'infortunato portiere Sclavi che fu sostituito dal sedicenne esordiente Brandani. Egli pagò con tre reti l'emozione del debutto ma fu rassicurato da Bertagni che gli disse: "non preoccuparti ragazzo, non è successo niente. L'importante è che la squadra non ci rimetta". Il risultato finale fu di 3-3 con tripletta di De Maria nel secondo tempo. I giocatori con maggior numero di presenze furono Bertagni e Guarisi con 33 e Fantoni (II) con 31. Il marcatore migliore fu Guarisi con 13 reti, seguito da De Maria con 8 e Fantoni con 7.




Stagione << Storia della stagione 1932/33 Storia della stagione 1934/35 >> Storia delle Stagioni calcistiche Torna ad inizio pagina