Storia della stagione 1946/47


Stagione

Storia della stagione 1945/46 - Storia della stagione 1947/48

Storia delle Stagioni calcistiche


Nel congresso del 14 maggio 1946, svoltosi a Firenze, il calcio italiano delibera la riunificazione della Federazione e viene stabilito che la stagione 1946/47 vedrà nuovamente lo svolgimento, dopo gli anni della guerra, di un Campionato Nazionale a girone unico. Le squadre in lizza sono venti. La Lazio, ancora allenata da Toni Cargnelli, si presenta abbastanza modificata rispetto alla stagione precedente. Nei pronostici veniva indicata tra le possibili sorprese, ma, dopo un esordio vittorioso in trasferta a Bari, subisce tre sconfitte di fila che subito ridimensionano le ambizioni dei biancocelesti. Tale andamento incostante perdura per tutto il torneo e a nette vittorie, alcune prestigiose come quella per 3-1 contro il Bologna o le quattro reti a zero inflitte alla Sampdoria, si contrappongono sonore sconfitte come il 4-1 patito contro la Fiorentina, le tre reti subite dall'Internazionale e le altrettante incassate contro il Genoa o le cinque reti ad una contro il Torino.

La Lazio termina il campionato al decimo posto in classifica con 36 punti e a pari merito con l'Internazionale, la Sampdoria ed il Genoa. Il titolo tricolore se lo aggiudica il Torino che distanzia la Juventus di ben 10 punti e poi, a seguire in classifica, Modena, Milan, Bologna, Vicenza, Bari, Napoli e Atalanta. La Lazio precede l'Alessandria, il Livorno, la Roma, la Fiorentina, il Brescia, il Venezia e la Triestina. Le ultime tre vengono retrocesse ma successivamente viene ripescata la Triestina per meriti sportivi. Vengono promosse in Serie A la Pro Patria, la Lucchese e la Salernitana. I derby cittadini vedono la Lazio soccombere con un netto 3-0 all'andata in casa romanista e pareggiare a reti inviolate la gara in casa. I goal segnati sono 56 come quelli subiti, mentre il Torino realizza ben 104 marcature. I biancocelesti vincono 12 partite, ne pareggiano altrettante e ne perdono 14. I giocatori con più presenze sono Aldo Puccinelli con 38 gare, Salvatore Gualtieri con 36, Luigi Cassano con 33 e Mario Magrini con 31. Il cannoniere della squadra è Aldo Puccinelli che mette a segno 13 reti, seguito da Henglebert Koenig con 12, Costantino De Andreis con 8 ed Umberto Lombardini con 7.


La classifica finale del torneo
I granata del Torino conquistano il tricolore




Stagione << Storia della stagione 1945/46 Storia della stagione 1947/48 >> Storia delle Stagioni calcistiche Torna ad inizio pagina