Corriere dello Sport


Il logo del quotidiano
Una pagina

Il Corriere dello Sport è uno tra i più famosi e letti quotidiani sportivi, e precisamente il più letto nel centro-sud della penisola e solo quarto tra i giornali sportivi più importanti a livello nazionale, Tuttosport e la Gazzetta dello Sport.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono state le origini di questo quotidiano sportivo. Il Corriere dello Sport è stato fondato a Bologna il 20 ottobre del 1924 da un gruppo di appassionati sportivi capeggiati da Leonardo Arpinati e Alberto Madel. Inglobò, nel 1948, un altro conosciuto quotidiano sportivo, Stadio, per soddisfare al meglio le esigenze dei consumatori e fronteggiare la concorrenza.

La distinzione, almeno iniziale, tra Il Corriere dello Sport e La Gazzetta dello Sport consiste nel fatto che nel Corriere veniva dato più spazio al pugilato, mentre La Gazzetta incentrava le testate e gran parte delle sue pagine al ciclismo, che allora era uno dei primi sport a livello nazionale.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il giornale passò a Umberto Guadagno che affidò la direzione a Bruno Roghi, in carica sino alla sua morte (nel 1960). Una delle svolte importanti si ebbero però con Antonio Ghirelli che ricoprì la carica di direttore nel 1966 e apportò importanti innovazioni nell’intera struttura tra cui annoveriamo: maggiore attenzione ed utilizzo dei potenti mezzi di comunicazione per la promozione (televisione, radio ecc.), inserimento di giovani giornalisti per rendere i temi sempre più accattivanti e rivolti anche ad un pubblico giovanile, utilizzo di una diversa grafica ed impaginazione utilizzando titoli di dimensioni maggiori e con frasi ad effetto.

Come già accennato il quotidiano giunse, su iniziativa di Francesco Amodei, alla fusione con il giornale Stadio (11 settembre del 1977) che promosse di fatto la nascita di un giornale sempre più consolidato ed in grado di unire i lettori del Sud con quelli del Nord (fino ad allora prerogativa di una o dell’altra testata).

Uno dei picchi più alti in termini di tirature e copie vendute del Corriere dello Sport si ebbe il 12 luglio del 1982 in seguito alla vittoria dell’Italia nel Mondiale spagnolo in cui si vendettero ben 1.699.966 copie, uno dei record più alti per un quotidiano nazionale.




Galleria degli inserti dedicati alla Lazio
Inserto del 06/07/2012
Inserto del 07/04/2013
Inserto del 10/04/2013
Inserto del 26/05/2013
Inserto del 29/05/2013
Inserto del 09/07/2013
Inserto del 18/08/2013
Inserto del 24/08/2013
Inserto del 18/09/2013
Inserto del 22/09/2013
Inserto del 27/11/2013
Inserto del 11/12/2013
Inserto del 25/01/2014
Inserto del 29/01/2014
Inserto del 19/02/2014
Inserto del 26/02/2014
Inserto del 23/03/2014
Inserto del 31/05/2014
Inserto del 09/07/2014
Inserto del 30/07/2014
Inserto del 21/12/2014
Inserto del 24/01/2015
Inserto del 18/04/2015
Inserto del 31/05/2015
Inserto dell'08/08/2015
Inserto del 22/10/2015
Inserto dell'08/11/2015
Inserto del 22/11/2015
Inserto del 04/12/2015
Inserto del 24/01/2016
Inserto del 03/02/2016
Inserto del 15/05/2016
Inserto del 16/11/2016
Inserto del 30/11/2016
Inserto del 02/12/2016
Inserto del 22/01/2017
Inserto del 24/01/2017
Inserto del 09/04/2017
Inserto del 13/08/2017



Galleria del "Corriere delle Scommesse" dedicato alla Lazio
Anno2 Num40 15/08/2013
Anno2 Num42 30/08/2013