L'anno felice


La copertina del libro

Autore: Gianluca Teodori

Titolo: L'anno felice - Lazio 1974; chi vinse, chi vide, chi perse

Pagine: 242

Prezzo: euro 14,90

Anno: 2014

Casa editrice: Libreria Sportiva Eraclea

Recensione: Ha il pregio di unire la passione calcistica più pura (nella fattispecie quella verso la casacca biancoceleste della Lazio) al contesto sociale, politico e di costume di un paese contrastato come il nostro, esattamente quarant’anni fa. Ma il gusto del ricordo trasformato in “almanacco” di indimenticabili partite non viene minimamente intaccato.

“L’anno felice” è il 1974. E’ l’anno del primo scudetto della Lazio. E’ la storia del campionato capolavoro di una squadra folle che va in ritiro con le armi, divisa all’interno in “clan” che usano spogliatoi diversi e regolano i conti in durissime “partitelle” di allenamento. Una polveriera tenuta a bada da un allenatore che per tutti rappresenta un padre e per il quale tutti la domenica dimenticano rancori e rivalità. Tommaso Maestrelli, prima ancora di essere un allenatore vincente, è il padre che tiene unita la squadra come fosse una famiglia. Prima ancora di Chinaglia, Wilson, Pulici, Frustalupi, Re Cecconi o D’Amico, è Maestrelli il vero artefice dello scudetto.

Lo rivelano i racconti, le testimonianze raccolte dall’autore che ha ricostruito il campionato con lo sguardo degli avversari. Con chi insomma, incrociava di domenica quella banda di “pazzi” lanciata a velocità supersonica verso lo scudetto più eretico della storia del calcio. Lo scudetto che tanti tifosi laziali celebrano ancora oggi più di quello che arriverà nel Duemila, snocciolando la formazione di 40 anni fa come una magica filastrocca.Il tutto sullo sfondo della Roma degli Anni Settanta.

Una città che cambiava, conservando riti antichi. C’erano le pastarelle domenicali e le partite alla radio. La crisi petrolifera imponeva l’austerity con le domeniche a piedi e i cinema erano di prima e seconda visione. Con ansia di modernità si guardava al futuro, ma il terrorismo e la violenza politica facevano già paura. E nel frattempo la Lazio, la follia al potere del calcio, vinceva il suo primo scudetto. (Da Il Messaggero.it)

Gianluca Teodori, giornalista professionista, nato a Roma nel 1967, è il responsabile delle News di RDS, 100% Grandi Successi. Da vent’ anni è una voce della radio, dopo gli esordi in tv, a Teleroma 56, e sulla carta stampata. “L’anno felice”, tributo alla Lazio Campione d’Italia del 1974, è il suo primo libro.