Antinori Severino


Severino Antinori

Medico ginecologo, nato a Teramo il 6 settembre 1945.

Ha cominciato la sua carriera professionale occupandosi di medicina e biologia veterinaria, con studi presso l'Università "La Sapienza" di Roma, dove si è laureato in medicina nel 1972. Dopo aver cominciato una specializzazione in gastroenterologia, ha poi seguito gli insegnamenti di Patrick Steptoe ed ha scelto di intraprendere gli studi in ostetricia e ginecologia, con particolare riferimento alle dinamiche riproduttive e sulla fertilità. Nel 1982 apre una clinica privata a Roma e nel 1986 intraprende ricerche pionieristiche sull'iniezione intracitoplasmatica di sperma. Nel 1989 inizia a sperimentare la fecondazione in vitro anche su donne che hanno già raggiunto la menopausa: con il suo aiuto nel 1994 una donna di 63 anni, rimane incinta e partorisce 9 mesi dopo.

All'inizio del 1998 si avvicina agli studi sulla clonazione umana, intravvedendo in questa una possibilità per le coppie sterili. Nel 2002 annuncia di aver usato la clonazione per indurre la gravidanza in tre donne: la nascita del primo dei tre bambini clonati era prevista per il gennaio 2003, ma la riservatezza sui dati personali delle donne coinvolte non permette di avere delle certezze in merito. Ciò ha dato adito a molte critiche e dubbi sulla veridicità dello studio e delle procedure. Da sempre dichiarato tifoso laziale, durante la presidenza Cragnotti è entrato più volte in polemica con la dirigenza della società, cercando di formare addirittura una cordata per rilevare la Lazio. È professore a contratto presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.