Bascelli Gabriella


Gabriella Bascelli in Nazionale
Gabriella Bascelli
Il quadro riassuntivo dei risultati ottenuti da Gabriella Bascelli
Gabriella Bascelli saluta LazioWiki

Vogatrice del Circolo Canottieri Lazio, nata il 19 agosto 1982 a Johannesburg (RSA).

Partecipa a due edizioni dei Giochi Olimpici. Nel 2004 ad Atene gareggia nel doppio e si classifica all'8° posto. Quattro anni più tardi, a Pechino si classifica ancora all'8° posto nel singolo. Figlia di un emigrato abruzzese in Sud Africa, inizia la sua attività agonistica nel 1998 nel C.C. Lazio. Nel 1999 di ritorno a Johannesburg, dopo aver partecipato a delle gare in Bulgaria, mentre esce da un locale, viene colpita da un proiettile che le attraversa l’intestino, fermandosi nella testa del femore, per una sparatoria tra un buttafuori ed un balordo. Trascorre un mese di ricovero ospedaliero, con infezioni, arresti cardiaci e trasfusioni, ma Gabriella con l’aiuto dei suoi e grazie al carattere tenace, torna a remare con ottimi risultati. E' consigliere della Federazione Italiana Canottaggio.

La seguente più accurata biografia è tratta da www.canottaggio.org

A sedici anni inizia la sua attività remiera e i primi risultati non si fanno attendere. Tesserata per la Canottieri Lazio ed allenata da Dario Naccari e Angelo Savarino, nel 1999 conquista il suo primo titolo di Campionessa d’Italia in singolo Junior a Ravenna. Il primo dei diciassette che vincerà in carriera in varie specialità. Inoltre si classifica seconda ai Campionati Mondiali Junior di Plovdiv (Bulgaria), sempre in singolo. Un eccezionale traguardo, al punto tale che i tecnici federali si spingono a commentare. “Siamo in presenza di un Alessio Sartori donna”. Dal 2000 ad oggi Gabriella è campionessa d’Italia in singolo, fatta eccezione per gli anni 2002 e 2003 in cui ha gareggiato esclusivamente in doppio con Francesca Grasso. Nel 2000 arriva un nuovo argento ai Mondiali di Zagabria in singolo Junior e due anni dopo sale sul gradino più alto del podio alla Coppa delle Nazioni Under 23 di Genova con la compagna di barca Elisabetta Sancassani. Sempre con Betta, Gabriella si classifica terza ai Mondiali Assoluti di Siviglia nel 2002: è questo il miglior risultato di sempre in barca olimpica. Partecipa alle Olimpiadi di Atene del 2004 e Pechino del 2008 classificandosi in entrambe le occasioni ottava, ma la prima volta in doppio con Elisabetta e la seconda in singolo. Una qualificazione agganciata in modo quasi miracoloso. Nel 2007 un incidente d’auto la costringe sulla sedia a rotelle per diversi mesi ma non cancella la sua voglia di un recupero lampo. A Monaco 2007 raggiunge le semifinali e, nove mesi dopo a Poznan in occasione delle qualificazioni olimpiche, centra il pass per la Cina. Nel 2009 non partecipa ad alcuna prova di Coppa del Mondo causa infortunio al polso ma si riprende in tempo per salire a bordo del quattro di coppia che si classificherà quarto ai Mondiali in Polonia.

Nel 2008 lei ed Erika Bello sono terze agli Europei di Atene. L’anno dopo balla sul tetto d’Europa a Brest (Bielorussia), ancora in doppio ma stavolta con Laura Schiavone e ottiene un ottimo secondo posto in quattro di coppia con Erika Bello, Elisabetta Sancassani e Laura Schiavone. Gabriella continua ad allenarsi per la Canottieri Lazio. Si è laureata in Scienze Politiche con specializzazione in Relazioni Internazionali e Diplomazia all’Università del Sudafrica. Collabora per l’organizzazione di vari eventi internazionali, come le Olimpiadi Invernali di Torino 2006. Inoltre Gabriella è Consigliere della Federazione Italiana Canottaggio. Tra i suoi sogni, c’è quello di diventare indossatrice e lo svela in un’intervista al Messaggero nel febbraio 2010.



Torna ad inizio pagina