Cassano Luigi


Luigi Cassano

Difensore, nato a Litta Parodi (Al) il 26 marzo 1920, deceduto a Genova il 5 febbraio 1948.

Venne acquistato nel 1946 dall'Alessandria per la cifra di 6 milioni dopo molte trattative con il giocatore che prima accettò l'ingaggio di lire 1.500.000 e dopo ebbe un ripensamento a causa della sua impegnativa attività di vendita di pellami. Disputò una stagione in maglia biancoceleste. Prima di venire alla Lazio, oltre che nell'Alessandria, aveva giocato nel Liguria, dove aveva cominciato la carriera professionistica nel 1937, nel Napoli e nel Torino, con cui divenne Campione d'Italia e vinse la Coppa Italia nella stagione 1942/43. Mentre militava nella Sampdoria, proveniente dalla Lazio, contrasse il tifo per aver mangiato delle cozze avariate a Bari durante una trasferta e spirò il 5 febbraio 1948, a 28 anni non ancora compiuti.

Successivamente venne istituto un trofeo calcistico a suo nome, denominato appunto Coppa Cassano. L'affermazione finale della competizione andò al Genoa che superò la Sampdoria dopo cinque sfide precampionato iniziate nella stagione 1948/49 e concluse in quella 1952/53.

Con la Lazio colleziona 33 presenze in Campionato.



Torna ad inizio pagina