Coppa delle Coppe



Torna al portale delle Competizioni - Vai alle gare disputate dalla Lazio in Coppa delle Coppe

La storia (IN LAVORAZIONE)

Gli inizi negli anni 60

La Fiorentina vincitrice nel 1961
gli Inglesi del West Ham, trionfatori nel 1965
Il Chelsea alza la Coppa nel 1970
Una gara di Coppa Coppe 1972
La stretta di mano tra i capitani dell'Everton e rapid Wien nella finale 1985
Il Werder Bremen vincitore nel 1992
La coppa delle Coppe
Una gara di Coppa Coppe anni 60
C.coppe9.jpg
Il Manchester United trionfa nel 1991
De La Pena, alza il trofeo nel 1997
La Lazio vincitrice dell'ultima edizione 1999

La Coppa delle Coppe UEFA (inizialmente nota come Coppa Europea per i Vincitori di Coppa) è iniziata nella stagione 1960/61 ed è stata considerata la terza coppa per club della UEFA, come importanza, fino alla sua abolizione al termine della stagione 1998/99. La competizione è stata inaugurata nel 1960 e il Comitato Esecutivo della UEFA si è incaricato della sua organizzazione a partire dalla stagione successiva, quando si è deciso che il torneo si sarebbe svolto parallelamente alla Coppa dei Campioni. I partecipanti erano generalmente i vincitori delle rispettive coppe nazionali, oltre al vincitore dell'edizione precedente. Tuttavia, se il vincitore della coppa nazionale si fosse aggiudicato anche lo scudetto, avrebbe partecipato alla Coppa dei Campioni (in seguito UEFA Champions League) mentre l'altra finalista l'avrebbe sostituito in Coppa delle Coppe. Dieci squadre hanno partecipato alla prima edizione, che aveva un turno preliminare per ridurre il numero di partecipanti a otto per comporre i quarti di finale. La vittoria è andata all'AFC Fiorentina, che ha battuto gli scozzesi del Rangers FC in due partite, diventando così la prima squadra italiana a vincere una coppa europea. Dal 1962 la finale si è giocata in un'unica gara, ma il Club Atlético de Madrid ha avuto ugualmente bisogno di due partite per superare la Fiorentina, che aveva raggiunto la finale anche nella seconda edizione del torneo. La partita si è conclusa 1-1 ad Hampden Park e la ripetizione, giocata quattro mesi dopo a Stoccarda, ha visto gli spagnoli prevalere 3-0.

Gli anni 70

Scatenarono non poche polemiche l'arbitraggio di Christos Michas nella finale del 1973 che prese una serie di decisioni che permisero al Milan di ottenere la vittoria per 1-0 a Salonicco. La prestazione di Michas non fu apprezzata anche dalla Uefa che da allora non gli fece più arbitrare partite internazionali. Durante il match i giocatori del Leeds protestarono accanitamente perché alla squadra inglese furono annullati alcune reti e non le furono concessi dei calci di rigore. Inoltre un giocatore del Leeds espulso ingiustamente.

Anni 80

Gli anni 90 e il trionfo della Lazio

Dopo la nascita Champions League nei primi anni Novanta, il prestigio della Coppa delle Coppe iniziò a calare. Dal 1997, con l'allargamento della partecipazione alla Champions League, allargamento secondo cui le nazioni di prima fascia potevano iscrivere più di una squadra alla competizione, la Coppa delle Coppe perse l'antico splendore. All'epoca dell'espansione, l'UEFA pensò anche ad un allargamento della Coppa delle Coppe da 32 squadre a 64, consentendo la partecipazione ad una seconda squadra per molte delle nazioni iscritte all'UEFA. Tuttavia, in mancanza di decisioni certe circa i criteri di ammissione delle squadre, si decise di non procedere con la riforma.

Molte delle squadre che prima avrebbero avuto accesso alla Coppa delle Coppe furono, invece, ammesse alla Champions League, come i detentori della Coppa delle Coppe, il Barcellona, nel 1997/98, o il Bayern Monaco e il PSV Eindhoven nel 1998/99. Tali perdite ridussero progressivamente lo standard qualitativo della competizione, che come detto risultava già di per sé inferiore alle altre due competizioni UEFA. Inoltre, in alcuni Paesi come la Francia, non di rado club di seconda o terza divisione raggiungevano la finale della Coppa nazionale, riuscendo a volte nell'impresa di vincerla e quindi a qualificarsi per la Coppa delle Coppe. La presenza di club di seconda o terza divisione nella manifestazione, benché espressione di una maggiore competizione tra i club, fu un altro elemento di indebolimento dell'immagine della Coppa delle Coppe agli occhi degli appassionati.

Alla fine degli anni Novanta la Coppa delle Coppe subì un netto calo di interesse da parte del pubblico e dei maggiori club europei, potendo annoverare soltanto una o due grandi squadre ogni anno. Con l'ulteriore allargamento dei criteri di partecipazione alla UEFA Champions League (per i campionati di prima fascia si passò a tre o a quattro squadre ammesse), il destino della Coppa delle Coppe parve segnato: il torneo era ormai considerato una manifestazione di seconda, se non di terza, fascia, superato per interesse anche dalla Coppa UEFA. Si pensò, così, di abolire il torneo, anche per la potenziale mancanza di squadre disponibili a partecipare alla competizione. Alcune posizioni di classifica nei singoli campionati nazionali, infatti, dovevano corrispondere a qualificazioni in Coppa UEFA. L'ultima edizione della Coppa delle Coppe si giocò nella stagione 1998-1999 e fu vinta, come nella prima edizione (in cui trionfò la Fiorentina), da un'italiana, la Lazio che detiene nella sua bacheca la Coppa originale. Da allora i vincitori delle coppe nazionali sono ammessi alla Coppa UEFA. La squadra vincitrice di quest'ultimo torneo prende il posto dei vincitori della Coppa delle Coppe nella disputa della Supercoppa europea.


ALBO D'ORO

  • 1998 - 1999 S.S. Lazio
  • 1997 - 1998 Chelsea FC
  • 1996 - 1997 FC Barcelona
  • 1995 - 1996 Paris Saint-Germain FC
  • 1994 - 1995 Real Zaragoza
  • 1993 - 1994 Arsenal FC
  • 1992 - 1993 Parma FC
  • 1991 - 1992 Werder Bremen
  • 1990 - 1991 Manchester United FC
  • 1989 - 1990 UC Sampdoria
  • 1988 - 1989 FC Barcelona
  • 1987 - 1988 KV Mechelen
  • 1986 - 1987 AFC Ajax
  • 1985 - 1986 FC Dynamo Kyiv
  • 1984 - 1985 Everton FC
  • 1983 - 1984 Juventus
  • 1982 - 1983 Aberdeen FC
  • 1981 - 1982 FC Barcelona
  • 1980 - 1981 FC Dinamo Tbilisi
  • 1979 - 1980 Valencia CF
  • 1978 - 1979 FC Barcelona
  • 1977 - 1978 RSC Anderlecht
  • 1976 - 1977 Hamburger SV
  • 1975 - 1976 RSC Anderlecht
  • 1974 - 1975 FC Dynamo Kyiv
  • 1973 - 1974 1. FC Magdeburg
  • 1972 - 1973 AC Milan
  • 1971 - 1972 Rangers FC
  • 1970 - 1971 Chelsea FC
  • 1969 - 1970 Manchester City FC
  • 1968 - 1969 ŠK Slovan Bratislava
  • 1967 - 1968 AC Milan
  • 1966 - 1967 FC Bayern München
  • 1965 - 1966 BV Borussia Dortmund
  • 1964 - 1965 West Ham United FC
  • 1963 - 1964 Sporting Clube de Portugal
  • 1962 - 1963 Tottenham Hotspur FC
  • 1961 - 1962 Club Atlético de Madrid
  • 1960 - 1961 ACF Fiorentina


(http://it.uefa.com)




<< Torna al portale delle Competizioni Vai alle gare disputate dalla Lazio in Coppa delle Coppe >>