Fradusco Antonio


Antonio Fradusco
(foto dal http://www.sslaziociclismo.it )
Fradusco impegnato in una prova di cross
Le vittorie con la Lazio nel 1964

Ciclista, nato a Roma il 27 marzo 1945 e deceduto il 1 giugno 2020.

In carriera ha ottenuto 70 vittorie, vincendo tre titoli regionali ed uno italiano su pista nella categoria "dietro motori".

La biografia da http://www.museociclismo.it/:

La sua prima squadra è la Libertas Prenestino, poi divenuta Libertas Lazio, di Domenico Maurizi D.S. Savino Carlone e Italo Sancinelli, poi passa (dal 1 gennaio 1964) alla S.S. Lazio TARR di Romano Pontisso, D.S. Gastone Capacci e Luigi Federici. Divenuto dilettante nel 1965, corre con la Ferrarelle di Luigi Necci, con la Chiorda del dottor Trapletti con D.S. Enrico Uccellini e General Manager Franco Mealli, con il Cavallino Rosso con D.S. Ettore Milano, con la Baltur di Albano Laziale con D.S. Bruno Monti ed infine con la meravigliosa Commercio Petroli dei fratelli Luigi e Clemente Tedeschini. I risultati ottenuti sono di circa 70 vittorie ottenute su strada, ciclocross, pista e cronometro con un titolo italiano stayer nel 1970, un primo posto al Giro Internazionale d'Abruzzo a tappe, un 2° posto al giro della Valle D'Aosta, 4 titoli di campione regionale, una partecipazione ad un campionato del mondo ed innumerevoli piazzamenti. Cessa l'attività nel 1971 nonostante la proposta di passare professionista con La Zonca Santini (dove avrebbe ritrovato Ettore Milano come D.S.).

Nella sua annata alla Lazio come Allievo (1964) si laurea Campione Regionale sia nel Cross quanto su strada; riesce a vincere ben 17 corse e il bottino sarebbe stato anche più grande se una bronchite a inizio stagione e un'operazione di appendicite ad ottobre non l'avessero tolto temporaneamente dalle competizioni. Tra i successi in biancoceleste vi sono: G.P. Fagioli (cross), G.P. Secondigliano, Coppa Piccirilli, Coppa Marsura di San Felice Circeo, Medaglia d'Oro Pileri, G.P. Ente Fiuggi, Trofeo Ciotti.



Torna ad inizio pagina