Fumaroli Cesare


L'avvocato Cesare Fumaroli
Cesare Fumaroli l'8 novembre 1942
Un giovane Fumaroli vince il Campionato Studenti di ciclismo nel giugno 1912
Il cippo fatto innalzare nel 1945 dalla S.S. Lazio al Km 19 della Braccianese per ricordare l'Avv. Fumaroli, Presidente della Sezione Ciclismo, nel luogo in cui fu ucciso

Presidente della Sezione Ciclismo dal febbraio 1944 in sostituzione del dimissionario Vittorio Spositi. Nato a Roma il 9 agosto 1892 e deceduto a Bracciano (RM) il 9 aprile 1944. Avvocato di grido e grande appassionato delle due ruote, con un discreto passato agonistico anche come canottiere dell'Aniene di cui fu socio nel 1919, fa parte della squadra veterani biancoceleste sin dal 1941. Nel campionato sociale disputato l'8 novembre 1942 ad Ostia si assicura il primo posto. Durante una gita in bicicletta, l'8 aprile 1944, viene colpito da un mitragliamento aereo nei pressi di Bracciano. Muore il giorno successivo a seguito delle gravi ferite riportate. La S.S. Lazio innalzerà a guerra finita un cippo sul luogo della tragedia, organizzando al tempo stesso una corsa per ricordare lo sfortunato dirigente.