Il cimitero di Ixelles dove riposa Luigi Bigiarelli


In questa pagina pubblichiamo le foto del cimitero di Ixelles a Bruxelles, dove riposano le spoglie sparse di Luigi Bigiarelli, scattate in esclusiva per LazioWiki da Federico Tarantini.

Ixelles è un comune belga di 78.088 abitanti, situato nella Regione di Bruxelles-Capitale. È situata a sud-est del comune vero e proprio di Bruxelles, nella prima cintura di comuni che circondano la capitale. Confina con i comuni di Bruxelles, Etterbeek, Forest, Auderghem, Uccle, Saint-Gilles e Watermael-Boitsfort. Lavenue Louise, parte del comune di Bruxelles divide in due il territorio della municipalità. Ha una superficie di 6,34 km² e agli inizi del 2005 contava circa 78.000 abitanti. Si caratterizza in particolare per la presenza di una notevole comunità nera, originaria della Repubblica Democratica del Congo, antica colonia belga. In riferimento al quartiere popolare di Kalamu (Kinshasa), il quartiere dove attualmente si ritrova questa comunità, nei pressi della Porta di Namur, è conosciuto dagli abitanti di Bruxelles come "Matongue (si pronuncia "Mato'ngué").

Sul piano culturale si ricorda: Museo comunale di Belle Arti di Ixelles, Museo Constantin Meunier, Abbazia della Cambre, sede della "Scuola nazionale superiore di arti visive" (École nationale supérieure des arts visuels), Casa della Radio (Maison de la Radio) in stile art Déco. Numerosi sono gli edifici in stile Art nouveau, di cui diversi sono opera dell'architetto Victor Horta. Il comune inoltre ospita i due principali campus dell'Università libera di Bruxelles (ULB), Université libre de Bruxelles, e il campus della Vrije Universiteit Brussel (VUB). Di conseguenza la zona vicina al Cimitero di Ixelles (Cimetière d'Ixelles) è considerato il quartiere universitario per eccellenza.

Il Cimitero di Ixelles (francese: Cimetière d'Ixelles, neerlandese: De Elsense begraafplaats) è uno dei più importanti cimiteri del Belgio. È situato a Ixelles (Elsene), nella zona sud di Bruxelles e presenta catatteristiche storiche importantissime in quanto sono presenti, tra le altre, le tombe dell'architetto Victor Horta, del premio Nobel per la medicina Jules Bordet, dello scienziato Ernest Solvay e dello scrittore Charles de Coster.





Torna ad inizio pagina