La sospensione del Campionato 1914/15


Un articolo di stampa
Un articolo di stampa del giornale Ponte di Pisa
Un articolo di stampa del giornale Ponte di Pisa
Da "Lo Sport Illustrato" n. 10 del 1915 del 10 giugno una didascalia sulla interruzione del Campionato
Un articolo tratto da "Lo Sport Illustrato" n. 10 del 1915 del 10 giugno a firma Emilio Colombo

Stagione

Si riportano qui di seguito gli articoli giornalistici riguardanti la sospensione del Campionato 1914/15 pubblicati dalla Gazzetta dello Sport.


25 maggio 1915 - Titolo: Il Campionato 1914/15 al Genoa?

"Il Comitato Direttivo della FIGC riunitosi d'urgenza ha stanotte deliberato di sospendere i due matches del campionato di I Categoria che dovevano svolgersi oggi a Milano e a Genova. L'annuncio è stato dato agli interessati con questo sibillino telegramma "in seguito mobilitazione per criterio opportunità sospendesi ogni gara". Però nessuna decisione è stata presa riguardo alla classifica che, dopo le partite di domenica scorsa, era la seguente che deve essere ormai considerata, seconda la logica e la giustizia come definitiva: Genoa 7, Internazionale 5, Torino 5, Milan 3. La notizia è stata presa con vero sconforto a Milano. Questo provvedimento è tanto più inutile in quanto la prima giornata di mobilitazione non allargava i vuoti delle due squadre cittadine. Anche a Genova la notizia della sospensione ha prodotto grande impressione e malumore vivissimo. E poiché specie per quanto riguarda il Genoa gli effetti della mobilitazione si fecero risentire preventivamente, ai più pare inopportuno e fuori luogo la decisione ultima del massimo ente federale".

La Gazzetta dello Sport prosegue facendo notare come "la FIGC, presieduta dall’onorevole professor Carlo Montù, non ha compreso il significato dei due previsti matches di campionato e ancora una volta abbia offerto una dimostrazione della sua scarsa fede e del suo spirito di demolizione".


Nella Gazzetta dello Sport del 28 maggio 1915 si riporta un comunicato emesso dal Genoa F.C.:

"Visto l’improvviso deliberato della commissione tecnica della FIGC col quale nello stesso giorno della finalissima veniva sospesa la gara, facendo così cadere le aspirazioni legittime del Genoa Club e di quei giocatori che dopo ben otto mesi di sacrificio attendevano con serena fiducia l’ambito onore del campionato italiano, pel quale si erano già portati alla testa delle squadre concorrenti, pur considerando che necessità alcuna, dopo la mobilitazione già da tempo iniziata, imponeva tale draconiano provvedimento, unanimamente delibera, di fronte all’imponenza e nobiltà dell’attuale momento patriottico per spirito di fratellanza e concordia con le società consorelle, di sospendere per ora a quelle fondate proteste cui in tempo di vita sportiva normale avrebbe dovuto ricorrere".

La Gazzetta dello Sport del 27 dicembre 1915 fa un resoconto dell’annata sportiva e oltre a ribadire l’errata decisione della federazione, ritiene che i quattro team finalisti Genoa, Torino, Internazionale e Milan, non avevano indicato una squadra veramente ed incontestabilmente degna del titolo.



Stagione Torna ad inizio pagina