Marchetti Mario


Un primo piano di Marchetti
Mario Marchetti prima di un Lazio-Livorno De Martino del 1970/71
Mario Marchetti in un incontro notturno
Mario Marchetti
Fiumicino, 29 giugno 2009 pranzo "vecchie glorie"
MarchettiPassapotoSpotivo.jpg

Jolly, nato a Roma il 20 maggio 1947.

Nasce calcisticamente nel N.A.G.C. del CONI di Roma. A 14 anni viene tesserato dal G.S. OMI dove inizia l'attività agonistica. Con l'OMI vince i Titoli Allievi Romani, Allievi Laziali e Allievi Nazionali (quest'ultimo ad ex-equo con l'Inter). Viene selezionato per la Rappresentativa Regionale Laziale dove si mette in ottima luce. Dopo aver sostenuto un positivo provino con la Fiorentina, viene acquistato dalla Lazio nell'agosto 1964.

Inizia così la sua avventura in maglia biancoceleste che dura per 7 anni (fino al 1971) nel corso dei quali viene utilizzato in tutti i ruoli di movimento, fatta eccezione pertanto per quello di portiere. Nelle prime due stagioni è impiegato con la Primavera con cui partecipa in entrambi i casi alle finali nazionali: Secondo posto nel 1964/65 dietro il Milan e terzo posto l'anno successivo alle spalle di Inter e Juventus.

Nel 1967/68 viene aggregato alla De Martino (ex Campionato Riserve) ed è subito Titolo Italiano di categoria per la serie B, grazie alla vittoria nella finale di Salsomaggiore con il Monza.

Seguono altre stagioni con la rosa di Prima Squadra con cui partecipa a tutti i ritiri pre-campionato e a svariate partite amichevoli nazionali ed internazionali (è convocato per la Coppa delle Alpi e per un'amichevole a Tunisi contro una rappresentativa locale), senza peraltro avere la soddisfazione di esordire in Campionato..

Nel 1969 una breve parentesi in prestito per 8 mesi all'Alessandria in serie C con 10 presenze e poi il ritorno alla Lazio nel 1970/71. Anche in questo caso rimane nell'orbita delle Prima Squadra ed è impiegato come fuori quota nella De Martino. Si tratta dell'ultima edizione dell'ex Campionato Riserve ed è proprio la Lazio ad aggiudicarselo nelle tre partite di finale contro il Milan.

Nel 1972 all'età di 25 anni, decide di lasciare il professionismo e si trasferisce in serie D alla Romulea, iniziando contemporaneamente l'attività lavorativa presso un Istituto Bancario. Dopo due Campionati Semiprofessionistici e a seguito di un grave infortunio al ginocchio, chiude l'attività agonistica nel Campionato di Eccellenza Laziale nelle file del Ladispoli.

Palmares